372
Gonzalo Higuain sta tornando dall'infortunio, Patrick Cutrone sta lentamente recuperando la condizione e, seppur in emergenza, contro il Sassuolo Samu Castillejo ha dimostrato di poter giocare da falso nueve. Eppure in casa Milan è rimasta la convinzione che aggiungere un'altra prima punta di ruolo in rosa potrebbe non essere sbagliato e, al contrario, a 3 mesi dall'inizio del mercato invernale, Leonardo e Maldini si stanno guardando attorno alla ricerca di un colpo sostenibile economicamente.

PROFILO - Gattuso ha chiesto alla società uno sforzo e vuole un giocatore fatto e finito, possibilmente che conosca già la Serie A, che sia in grado di ambientarsi in breve tempo e che possa rappresentare un'arma anche a gara in corso perfino in Europa. Un giocatore d'esperienza e con grande tecnica che possa liberarsi a costo zero.

IL RITORNO DI IBRA - E uno profilo simile è tutt'altro che facile da trovare se non fosse che, come riportato dal Corriere della Sera, il Milan lo ha individuato in Zlatan Ibrahimovic. Oggi il fuoriclasse svedese compie 37 anni, è legato ai Los Angeles Galaxy fino al dicembre 2019 ma non esclude una partenza anticipata. Secondo il quotidiano milanese terminerà la carriera al Malmoe, come ha dichiarato, ma non avverrà in tempi brevi. Con il Milan si sta già parlando di un contratto di sei mesi, da gennaio a giugno, la sua famiglia è sempre stata benissimo a Milano e riaprire un canale diretto con Mino Raiola aiuterebbe anche nella gestione dei contratti di Donnarumma e Bonaventura. Un colpo a sorpresa, uno colpo ad effetto a cui il Milan sta davvero iniziando a pensare.