Commenta per primo

"Testa al Mazembe". Archiviata la vittoria sul Seongnam, Rafa Benitez volta pagina e guarda avanti verso la finale del Mondiale per club. Il tecnico spagnolo dell'Inter ha dichiarato al termine dell'allenamento di questa mattina all'Army Forced Stadium di Abu Dhabi: "Ieri sono andato a letto tardi e oggi sono un po' stanco, ma inizio già a pensare alla prossima partita. La finale di sabato sarà più difficile, il Mazembe è una buona squadra. E' la prima volta che una formazione africana arriva in finale e farà di tutto per vincere".

"Noi abbiamo giocato bene contro il Seongnam, ma possiamo fare ancora meglio visto che abbiamo appena recuperato gli infortunati. Prima di tutto viene la testa, poi le gambe e la qualità arrivano di conseguenza. Il nostro obiettivo è sempre quello di vincere giocando bene. Dopo un buon inizio di stagione abbiamo incontrato qualche difficoltà, ma ora oltre ai giocatori stiamo ritrovando anche la giusta mentalità. Maicon? Si è allenato bene ed è a disposizione, mentre è praticamente impossibile recuperare Sneijder. Però c'è Stankovic che può fare bene in quel ruolo, con Eto'o e Pandev larghi sulle fasce. Milito al centro dell'attacco è un punto di riferimento importante per il nostro gioco. Zanetti è un professionista fantastico, rappresenta un esempio per tutti. Ho parlato con il presidente Moratti prima e dopo la partita, è tutto ok".