51
No, caro Allegri, non rischia certamente più il Milan. Altro che. Questo è uno snodo ferroviario di quelli importanti davvero, in cui il treno non si può proprio perdere, pena stare fermi molto più di un giro del Monopoli calcistico. Juventus-Milan è il modo più diretto per tirar via tre punti di svantaggio da una delle capolista. E nella settimana in cui tu sei andato a passeggiare a Malmoe e loro sono andati col bazooka in mano a Liverpool, ad Anfield. Partita che ha lasciato strascichi di sicuro in formazione e forse anche nella testa dei rossoneri.

Il Milan è quello ha finora ha saputo disimpegnarsi meglio degli altri, non ci piove. Ma la Juve gioca soltanto per la vittoria, stop. Che in caso possa non arrivarci è un altro discorso. La quota? Non è granché ed è vero ma in questa sfida al calor bianco solo chi tifa Milan può provare altre strade: è Allegri a giocarsi il tesoro. 

A Verona arriva l'uomo del giorno e della notte, Mourinho. Quello che ha fatto innamorare Roma giallorossa regalandole soltanto successi. E gente di alto livello come il nuovo Pellegrini, capitano e fantasista di invidiata qualità, Abraham e Shomurodov. Ne potrei dire tanti altri, a partire da questo Cristante. In Conference hanno fatto passerella, 5-1 con il Sofia senza tirar fuori sudore. Il Verona di Tudor (già esonerato EDF) dovrà accendere tutti i motori di cui dispone per strappare punti a questa Roma indiavolata. Che in più esige il "pagamento" di quello che accadde l'anno scorso, 0-0 sul campo e poi 0-3 a tavolino per l'orribile errore della lista sbagliata di Diawara.

Tottenham-Chelsea potrebbe essere un gran bel match. Ma io ci vedo ancora troppa differenza. Il Chelsea che ha vinto la Champions League sta salendo di livello e uno come Lukaku serve appositamente per fare questo. C'è solo un punto che per ora separa le due ma lo score dei Blues (9 gol fatti e 1 segnato) scandisce alla perfezione lo spessore dei Campioni d'Europa. Il Tottenham ha sofferto più del Chelsea nel turno europeo, 2-2 in casa Rennes (Conference) mentre il colpo di testa di Big Rom ha rimandato lo Zenit sconfitto (Champions). Vado con Tuchel.

Il Leicester ha speso tutto quanto lo spendibile in Europa League contro il Napoli rimanendo con pochi euro in mano, Osimhen gli ha dato la paga fino a erodergli i due gol di vantaggio. E ora Brendan Rodgers va a Brighton, campo dove non c'è da divertirsi ma solo da fare battaglia. Il peso della gara di Europa League si farà decisamente sentire anche perché è stata giocata giovedì. E il Brighton, tre vittorie e una sconfitta sinora in Premier, è carico a pallettoni di granito. Per vincere all'Arnex Stadium, Vardy&soci dovranno fare i salti mortali (senza Evans, infortunato). E non è detto che ricadano giusti. La combo interna con gol può rivelarsi una quota pesante.
Juventus-Milan 1 (quota 2,05)

Verona-Roma 2 (1,95)

Tottenham-Chelsea 2 (1,72)

Brighton-Leicester 1X/gol (2,50)

E' una quaterna che vale 17,1 volte la posta