13
Questo terno parte con un augurio più che con un pronostico. L'Inter deve vincere a ogni costo per sperare in una qualificazione che resterebbe difficile. Ovvio che la squadra vista contro il Real Madrid ha chances vicine allo zero spaccato, quella che ha rapidamente messo da parte il Sassuolo è ciò che ci vuole per giocarsela. I tedeschi comandano il gruppo con due vittorie e due pareggi, quattordici gol fatti e quattro subiti: ribaltarli in casa loro potrebbe essere qualcosa vicina all'impresa. Anche perchè regali non possono farne e non ne faranno. La quota? Non particolarmente affascinante. Ma l'ho detto prima, l'Inter deve solo guardare ai tre punti e noi facciamo il tifo. 

L'Atalanta che vedemmo in casa dei danesi del Midtjylland avrebbe potuto vincere dieci a zero. Difficile constatare una tale differenza di peso soprattutto in Champions League. I nerazzurri però vanno ancora a zig-zag: dopo la fantasmagorica vittoria ad Anfield è arrivata l'amara sconfitta casalinga con il Verona. Ma la strada è comunque quella della risalita. E in questo caso la quota della vittoria con tre o più gol di scarto ha una valenza impossibile da mettere in un angoletto. Vincere 3-0 contro questo avversario è riuscito soltanto ai bergamaschi, non a Liverpool nè all'Ajax. Ma quote del genere non si buttano.

A questa partita Sergio Conceicao, allenatore del Porto, pensa da un mese. Da quando cioè si prese per il bavero o quasi con il Pep Guardiola, all'andata. Litigarono e di brutto. E se ne ricordo bene il caratterino, il primo darebbe una camera di casa sua per non perderla. Al City, che la vinse 3-1 nonostante fosse stato sprimacciato come un cuscino per lunghi tratti del match, basterebbe addirittura perderla col disavanzo minimo. Anche per questo mi piace la doppia interna. E vado dritto. 
Borussia Moenchengladbach-Inter 2 (quota 2,25)
Atalanta-Midtjylland 1/handicap 2 gol (2,43)
Porto-Manchester City 1X (2,18)


Il terno vale 11,9 volte la posta