7
"Bella squadra bella squadra!": ripetevano gli addetti ai lavori greci a fine partita, l'altra sera ad Atene. Il primo tempo degli azzurri è stato come non se ne vedeva da tempo. Ed è finita in quei dieci minuti in cui abbiamo strizzato Manolas e soci. Adesso a Torino arriva la Bosnia appena cenciata dalla Finlandia, non dal Brasile. Non c'era lo squalificato Pjanic (che torna), c'era invece l'"interista" Dzeko. Ma chi c'era o ci sarà ci fa poco tremare, visto chi siamo noi. Quota bassa, ma buona per costruire il ternetto del giorno. 

Con l'altra Italia, quella del Mondiale Under 20, arrivata alla semifinale contro l'Ucraina. L'urlo finale dei "trecento" ragazzi di mister Nicolato (chapeau al tecnico) dopo la vittoria con il Mali dice chiaramente che questa semifinale è un blocco di partenza e non di arrivo. Aspettiamo ancora il gol di Scamacca -  e chissà mai che non spunti proprio contro i gialli -, mentre Pinamonti è in forma smagliante. Non è una partita semplice, ma la quota si fa acciuffare. 

Nell'altra semifinale mondiale si fronteggiano Ecuador e Corea del Sud. Gli asiatici provengono dail supplementari e dai rigori contro il Senegal in una partita che ha tolto il fiato persino agli spettatori, pensate a quelli in campo. Grande vantaggio per i sudamericani che debbono solo far sgonfiare piano piano l'avversario per poi pungerlo a morte. 

I CONSIGLI PER MARTEDI': 

Italia-Bosnia 1 (quota 1,42) 

Under 20 Ucraina-Italia 2 (2,57) 

Under 20 Ecuador-Corea del Sud 1 (2,00) 

Il terno vale 7,29 volte la posta.