Commenta per primo

Atmosfera bollente al "San Nicola", e non solo per le calde temperature. Davanti ad uno stadio gremito, che ha accolto per la prima volta in tribuna Datò Noordin Ahmad, nuovo proprietario del Bari, i biancorossi hanno vinto 3-0 con il Como, fanalino di coda del campionato cadetto. Vittoria tutt'altro che scontata. I gol, infatti, sono maturati tutti nel secondo tempo, dopo una prima frazione di gioco scarna di emozioni. È Puscas a sbloccare la gara al 60', bravo a sfruttare al meglio la respinta non ottimale di Scuffet sul precedente tiro dalla distanza di Sansone. Una volta passati in vantaggio i galletti, sospinti dal pubblico delle grandi occasioni, centrano il raddoppio al 68' con il neo entrato Dezi. È poi Rosina ad archiviare definitivamente la partita con un pregevole sinistro a giro che non lascia scampo all'estremo difensore del Como. Un successo fondamentale in chiave play-off per il Bari. Ora i biancorossi si godono in solitaria il terzo posto e sognano sempre più in grande. Il Como, invece, subisce una sonora sconfitta e resta pericolosamente impigliato all'ultimo posto in classifica, a 28 punti.
 
BARI
 
L'allenatore del Bari, Andrea Camplone: "Non è stata una partita semplice. Mi aspettavo di affrontare una squadra più aperta, proprio perché il Como necessitava di far risultato. Invece era molto chiusa. Abbiamo avuto qualche difficoltà ma una volta passati in vantaggio siamo riusciti ad esprimerci bene. Mi è piaciuto il nostro atteggiamento. Sottovalutare una squadra come questa sarebbe potuto essere pericoloso, invece il Bari è sceso in campo desideroso, voglioso di conquistare la vittoria. Ma ora dobbiamo già archiviare questa gara. Abbiamo un turno infrasettimanale molto duro: incontreremo infatti l'Ascoli, una squadra che ha bisogno di vincere. Da domani ci metteremo al lavoro per affrontare al meglio la prossima gara".
 
COMO
 
L'allenatore del Como, Stefano Cuoghi: "Sbagliamo cose semplici. Regaliamo troppo. Nel primo tempo ci hanno creato pochi problemi. Però purtroppo, quando si incontra come avversario il Bari e si commettono determinati errori, i giocatori di qualità ti puniscono. Il calcio è questo. Ciò che fa rabbia è che hanno perso tutte le nostre concorrenti. Però non ci abbattiamo, sicuramente tenteremo di vincere le prossime gare".