Commenta per primo
Un'inzuccata di Ceppitelli regala al Bari tre punti d'oro nella corsa salvezza. Tra mille sofferenze, i biancorossi battono 1-0 un ottimo Lanciano. Gli abruzzesi dominano la scena nel primo tempo: al 6' è annullato un gol ad Amenta per un inesistente fuorigioco. Pur sospinti da oltre ottomila paganti, che hanno fatto sentire la loro presenza nel frangente più delicato del calcio barese (lunedì potrebbe arrivare la sentenza di fallimento del club), Defendi e compagni soffrono maledettamente: Guarna sforna almeno tre miracoli, Thiam incoccia il palo. Ma al 33', su angolo di Galano, Ceppitelli incorna l'1-0. Il vantaggio regala sicurezze ai galletti che interpretano meglio la ripresa sfiorando il raddoppio con Beltrame e Galano. Ma all'82' ecco la follia di Nadarevic, che tenta di mordere la coscia di Falcinelli: Gavillucci vede tutto ed espelle il bosniaco. In dieci, i padroni di casa devono difendersi dal forcing del Lanciano e Guarna è ancora provvidenziale su Troest. Il successo pesa sulla classifica del Bari che allunga a sette le lunghezze di vantaggio sul quartultimo posto. Il Lanciano rimedia un ko immeritato, ma conferma di valere la zona play off.

BARI

Il difensore del Bari, Luca Ceppitelli: 'Questa vittoria è una risposta a chiunque osi mettere in dubbio la nostra professionalità. La società vive un momento delicato, ma l'integrità morale di questo gruppo non deve essere discussa. Vogliamo assolutamente raggiungere la salvezza che può essere determinante anche a garantire al Bari un futuro migliore. Sono felice per il gol: su quattro marcature, è la terza volta che una mia rete risulta determinante. Ma sono soddisfatto anche della prestazione: una delle migliori nel Bari. Ora non possiamo fermarci: oggi c'era tanta gente allo stadio. Speriamo che avvenga lo stesso anche sabato prossimo con l'Avellino: un'altra sfida da vincere'.
LANCIANO

L'attaccante del Lanciano, Diego Falcinelli: 'Peccato aver perso una gara così ben giocata. C'è rammarico per non aver concretizzato le tante occasioni create. Poche squadre hanno fatto una così bella figura al San Nicola: questa prestazione contro una compagine blasonata come il Bari deve rafforzare le nostre ambizioni da play off. Il morso di Nadarevic? Onestamente non mi sono fatto niente, l'ho anche detto all'arbitro Gavillucci che, però, ha optato comunque per l'espulsione'.