Commenta per primo

Bari e Modena si dividono la posta in palio. Al "San Nicola" la gara termina 1-1. Sono gli ospiti ad aprire i giochi, con il classico gol dell'ex: al 54' Bentivoglio su punizione dai 25 metri è implacabile nell'esecuzione e confeziona la rete del vantaggio dei canarini. Dopo aver subito il colpo il Bari reagisce, cercando in tutti i modi di raddrizzare le sorti del match. È all'83' che i padroni di casa riescono a centrare il gol del pareggio, grazie alla magia di Rosina che con una finta illude due difensori modenesi e poi di destro insacca a rete. Nel finale i galletti mettono in scena un vero e proprio arrembaggio, nel disperato tentativo di vincere la gara. Ma il risultato non cambia. Con questo pareggio il Bari sale a 64 punti ma, superato dal Trapani, scivola al quarto posto in classifica, posizione condivisa anche con il Pescara. Il Modena si stanzia a 40 punti e porta a casa un punto d'oro.

BARI
 
L'allenatore del Bari, Andrea Camplone: "Il Modena mi ha sorpreso. nonostante le partite ravvicinate ha dimostrato di avere ancora tanta benzina a disposizione. I giocatori correvano molto e ci hanno messo in difficoltà, noi invece eravamo lenti e prevedibili. Una volta preso lo schiaffo però si è rivisto il Bari di sempre. È un pareggio importante per come si era messa la partita e siamo riusciti in questo modo a dare continuità ai risultati. Ora dobbiamo ritrovare le energie per andare a far bene a Perugia".
 
MODENA
 
L'allenatore del Modena, Cristiano Bergodi: "È stata una prova di grande personalità. Il Bari ha una rosa importante e dispone di giocatori di grande qualità. Tanto è vero che è stato proprio un calciatore di qualità a risolverla, altrimenti l'avremmo potuta vincere. Per noi comunque conquistare un punto in casa del Bari è importante. Cresce la nostra autostima e la convinzione, anche perché venerdì abbiamo una partita difficile con il Crotone ma noi ce la giocheremo perché dobbiamo conquistare i punti per la salvezza".