Il Brescia esce sconfitto dal confrotono con il Pescara. Brutta battuta d'arresto, quella degli uomini di Ivo Iaconi, al cospetto del gruppo allenato da Marco Baroni caparbio e attento nello sfruttare al massimo le indecisioni della retroguardia bresciana per vincere la sfida. Un 3-1 che non ammette repliche ,perchè il Brescia si accende e si spegne in un lampo, quello di Benali al 17'. Il centrocampista, al suo terzo gol in tre gare, sfrutta alla perfezione un rimpallo favorevole su conclusione errata di Sodinha per battere Aresti. Proteste per un presunto fuorigioco del calciatore al momento del tiro del compagno. Il gol segnato spegne il Brescia e accende il Pescara. Gli abruzzesi, di verde vestiti, sfiorano al 43' il gol del pareggio con Melchiorri che trova la strada sbarrata da Minelli prima e dal palo poi. Nella ripresa Baroni azzecca la mossa: dentro Maniero e fuori Pasquato. Sin dalle prime battute della seconda frazione il Pescara spinge forte sull'acceleratore rintanando il Brescia nella sua metà campo. Al 77' arriva il gol del pareggio: è Melchiorri a sfruttare un buco della retroguardia lombarda per battere Minelli con un tocco ravvicinato. Il sorpasso è nell'aria e si materializza nei minuti finali. All'85' Melchiorri si guadagna un calcio di rigore costringendo Lancini al fallo in area. Dal dischetto Maniero non perdona: palla da una parte e Minelli dall'altra. E in pieno recupero Maniero, in contropiede, beffa Minelli in uscita con un delizioso pallonetto.

BRESCIA

Il difensore del Brescia, Marco Zambelli: "Prima della gara stavo bene, se fossi stato in dubbio non sarei sceso in campo. Ho avuto un problema diverso da quanto sentito in settimana. Ho visto un primo tempo sufficiente, una ripresa dove abbiamo concesso troppo. Problema? Mentale e fisico insieme: è una situazione che si è verificata spesso in questa stagione, evidentemente abbiamo problemi. Il cambio di modulo? Siamo disponibili al cambiamento, ma non siamo noi a chiederlo. A Bologna voglio esserci. I tifosi? Siamo partiti dicendo che dovevamo salvarci, questa è la realtà dei fatti: capiamo l'amarezza della gente".

Il centrocampista del Brescia, Ahmad Benali: "Quando facciamo gol smettiamo di giocare, abbiamo fatto così con Crotone, Lanciano e Varese. Abbiamo buttato via i tre punti. Potevamo fare più gol nel primo tempo, non possiamo buttare via il secondo tempo; è stato un disastro. Problema di squadra? Credo che sia mentale: dobbiamo fare di più".
PESCARA

Il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani: "La squadra ha dimostrato carattere reagendo bene al gol siglato dal Brescia in maniera fortuita. Con il carattere e la qualità possiamo fare bene e risalire la china. Ero fiducioso prima della gara di poter tornare a casa con una vittoria".

L'attaccante del Pescara, Federico Melchiorri: "Questo stadio mi porta bene, dovrei giocare sempre qua. Sono felicissimo per la prestazione personale e di squadra che ci regala tre punti pesantissimi. Questo successo è frutto della forza di volontà di questo gruppo: ci stiamo riprendendo alla grande. La vittoria è importante. Il rigore? Appena conquistato ho dato palla a Maniero, è lui il rigorista".