Commenta per primo
Importante vittoria del Cagliari, che batte 3-0 l'Udinese e raggiunge i friuliani in classifica a quota 28. Primo affondo degli ospiti al 17', con Di Natale che da ottima posizione calcia fuori. Un minuto dopo Ibarbo non fallisce il bersaglio girandosi bene in area e spiazzando di destro Scuffet. Dopo lo svantaggio la squadra di Guidolin pressa costantemente rendendosi pericolosa sempre con Di Natale; al 23' il sinistro insidioso del capitano friulano viene deviato in corner dall'ottimo Avramov e al 28' il suo destro a girare finisce sulla parte alta della traversa dopo il tocco del portiere rossoblù. Nella ripresa, nonostante l'ingresso di Nico Lopez ed una serie di calci d'angolo, l'Udinese non punge e i padroni di casa dilagano. All'81' una calibrata punizione di Ibraimi trova Vecino pronto alla girata al volo che non dà scampo a Scuffet, e all'88' lo stesso Ibraimi è protagonista di una bella azione di contropiede che si conclude con un tiro all'incrocio dei pali per il definitivo 3-0.

CAGLIARI

Il centrocampista del Cagliari, Matias Vecino: 'E' stata una bella vittoria, ora dobbiamo continuare così e cercare di fare punti. Sono contento per il gol, ho visto uno spazio in area, mi sono inserito ed è andata bene. Sono venuto a Cagliari per giocare con più continuità, mi sto ambientando parita dopo partita'.
UDINESE

Il difensore dell'Udinese, Dusan Basta: 'Oggi abbiamo sbagliato l'approccio alla partita, occorre cambiare atteggiamento. E' inutile piangerci addosso, dobbiamo rialzare subito la testa e lasciarci alle spalle questa pesante sconfitta. Abbiamo avuto le nostre occasioni, ma il secondo gol del Cagliari, sul quale ho sbagliato in quanto dovevo marcare Vecino, ci ha tagliato le gambe'.