Commenta per primo

Prima giornata autunnale e umida a Cesena: non può esserci altra spiegazione per l'erroraccio al 12' di Tabanelli, che spara altissimo davanti a Lamanna mangiandosi un gol che le quote avrebbero dato stracciato ai massimi. Partita vivace sotto tutti i punti di vista, con entrambe le squadre in offensiva ma con quel qualcosina in più per il Siena, che deve recriminare (o probilmente no) un gol annullato dall'arbitro Borriello di Mantova. Al 60' il Cesena va sotto con un sinistro di Pulzetti, con Campagnolo non particolarmente attento nell'occasione. Al 68' grande incursione di D'Alessandro, che salta due difensori, si accentra verso Tabanelli ma non sfrutta la palla concessagli e propone un passaggio sull'out opposto piuttosto inconcludente, sprecando l'azione. All'88' però, sul buon cross di Garritano, Giacomazzi sembra commettere un fallo di mano in piena area: è rigore. Succi realizza per l'1-1 e lo stadio esplode. Poi serie di scaramucce piccole e grandi, con un Cesena arrembante nell'ultima fase dei quattro minuti di recupero, ma finisce così.

CESENA

L'allenatore del Cesena, Pierpaolo Bisoli: 'Abbiamo una media di un gol ogni tiro in porta. I primi 30 minuti sono stati di una grande intensità: è un pareggio secondo me meritato. Abbiamo creato tantissimo, sono veramente orgoglioso dei miei: non li cambio neanche con la squadra più forte della serie A. Sono veramente felice'.

SIENA

L'allenatore del Siena, Mario Beretta: 'Abbiamo rimpianto perchè da parte del Cesena non abbiamo avuto grandi pericoli, siamo stati bravi a reggere, e a controbattere le loro contromosse. Peccato per il pareggio, andremo avanti con un punto: la squadra gioca a pallone, anche fisicamente stiamo bene'.