1

La Juventus sbanca il 'Bentegodi' tra le polemiche. Il gol ingiustamente annullato a Paloschi all'inizio del secondo tempo al Chievo non va proprio giù. Il risultato di 2-1 va bene ai bianconeri, che rimangono saldi al secondo posto in classifica, ma va davvero stretto agli uomini di Sannino, sfortunati sull'azione del definitivo ko. La gara comincia su ritmi blandi. Al 19' Pogba di testa anticipa Dramè ma la palla termina alta. Al 27' conclusione debole e centrale di Thereau. Un minuto dopo il Chievo trova il gol del momentaneo vantaggio: Buffon sbaglia il rinvio, Sardo serve in area Thereau che, in anticipo su Barzagli, colpisce di destro al volo e batte l'estremo difensore bianconero. Da questo momento in poi la partita si accende: ritmi altissimi ed occasioni da entrambe le parti. Al 33' Pirlo si libera della marcatura e calcia dal limite di destro, il pallone viene deviato dalla difesa e finisce di pochissimo sopra la traversa. Al 38' Quagliarella tenta il sinistro di potenza, Puggioni respinge con i pugni. Nel finale di tempo Llorente schiaccia debolmente di testa un cross deviato di Quagliarella, Puggioni para in tuffo. Si va al riposo con il Chievo in vantaggio. Il secondo tempo è ancora più bello del primo. Dopo due minuti la Juve trova il pareggio con Quagliarella, che riesce a segnare al terzo tentativo dopo un doppio miracolo di Puggioni. Tre minuti dopo l'episodio che pesa sul prosieguo della gara: Paloschi segna in posizione assolutamente regolare sfruttando una respinta incerta di Buffon, De Marco però annulla per un fuorigioco inesistente. Veementi le proteste, ma la decisione non cambia. Al 56' Puggioni devia sopra la traversa un destro dal limite di Marchisio, Al 57' ancora Puggioni si distende sul tiro da fuori di Chiellini. Un minuto dopo il Chievo riparte in velocità ma il destro di Bentivoglio viene deviato in angolo. Al 65' la sfortunata autorete di Bernardini, che consegna di fatto la vittoria ai bianconeri. Il difensore gialloblàù, nel tentativo di anticipare Llorente, in scivolata manda il pallone nell'angolino alla destra di un incolpevole Puggioni. La gara si mantiene accesa, il Chievo ci prova fino all'ultimo ma i tre punti vanno alla Juve.

CHIEVO

Il difensore del Chievo, Gennaro Sardo: 'Purtroppo contro la Juve dobbiamo commentare sempre le solite cose. Io sono stato ammonito per proteste sul gol annullato perchè ho visto esattamente cos'è successo: il guardalinee non ha alzato subito la bandierina ma dopo 10-15 secondi, c'è qualcosa che mi sfugge. E' un episodio davvero assurdo, nella mia carriera non mi era mai capitato di assistere ad una cosa del genere. Peccato, perchè avremmo potuto fare risultato contro i campioni d'Italia. Adesso dobbiamo concentrarci già sulla prossima gara, dobbiamo prendere quanto di buono abbiamo fatto questa sera e portarlo anche sul campo del Catania. Questa sera abbiamo giocato la nostra partita, fatta di attesa e di ripartenze. Purtroppo non portiamo a casa punti, una buona prestazione però sì. Sono molto contento per Thereau, è un giocatore molto importante per noi. Siamo un gruppo forte, penso che potremmo toglierci alcune soddisfazioni quest'anno'.

JUVENTUS

Il difensore della Juventus, Andrea Barzagli: 'Avevamo preparato bene questa partita e siamo stati bravi a recuperarla. E' la seconda volta consecutiva che ci troviamo in svantaggio e non è mai facile riuscire a raddrizzare le cose. Dovremo assolutamente cercare di evitare di trovarci in simili situazioni in futuro. L'episodio del gol annullato? Dal campo mi era sembrato regolare. Dispiace per loro però può capitare, questi sbagli ci stanno. Il Chievo ogni anno riesce a mettere tutti in grande difficoltà e sono sicuro che abbia tutte le caratteristiche necessarie per salvarsi'.