Commenta per primo

Tutto facile per il Genoa, che batte 3-1 il Cesena e prova a regalarsi qualche speranza europea, mentre i romagnoli vedono sempre più da vicino la serie B. Gasperini fa turnover in vista dei tre impegni in una settimana e schiera sulle fasce Rincon e Marchese, in attacco c'è Pavoletti, mentre recuperano e sono in campo dall'inizio Bertolacci e Perin. Di Carlo prova a far paura agli avversari con Defrel e Djuric, a centrocampo rientra Carbonero, mentre Mudingayi squalificato viene sostituto da Zè Eduadro. La resistenza degli ospiti dura 37 minuti. Dopo due miracoli di Agliardi, Bertolacci di testa mette dentro il cross perfetto di Perotti. La partita stratosferica dell'argentino ha il suo apice al 47' quando calcia in porta il rigore del 2-0. Il 10 nella ripresa si fa male, ma al 57' Pavoletti chiude i conti con la rete in spaccata che chiude il match. L'ultimo sussulto bianconero arriva al 68' con il destro imparabile di Carbonero che si infila alle spalle di Perin. Il Genoa festeggia e aspetta le trasferte con Milan e Roma per capire dove potrà arrivare, per il Cesena la retrocessione è sempre più realtà.

GENOA

Il centrocampista del Genoa, Andrea Bertolacci: "Oggi è una domenica bellissima. Per me è stata una grande emozione, adesso l'importante è continuare a pensare che siamo una squadra forte. Penso sia il primo gol di testa in carriera, mi ricordo la grande occasione sempre di testa con la Samp e quello rimane un grande rammarico. Noi affrontiamo il Milan mercoledì, gara difficile, non dobbiamo pensare alla classifica ma solo alla prossima gara. Questa è la migliore tifoseria d'Italia, una grande piazza".

CESENA

L'attaccante del Cesena, Nicola Dal Monte: "Ho fatto il mio esordio in serie A oggi ed è stato tutto davvero molto emozionante, lo stadio era bellissimo e devo dire che per me è molto difficile parlare in questo momento. Ci tengo a ringraziare tutti i miei compagni, mi hanno aiutato e mi hanno detto di fare quello che sapevo fare. Adesso è quattro anni che sono a Cesena mentre in precedenza ho giocato cinque anni a Ravenna, di ruolo sono un esterno d'attacco destro o sinistro".