Commenta per primo

Ballardini dopo il fortino eretto a Torino parte all'assalto dell'Inter con Borriello e Floro Flores accompagnati da Bertolacci in attacco. Per Stramaccioni uomini contati e formazione obbligata con Rocchi sostenuto da Guarin e Alvarez, in difesa stringe i denti Ranocchia. L'Inter non ha più niente da dire in questo campionato, il Genoa aspetta più che altro notizie da Firenze per la salvezza matematica: le premesse non sono delle migliori ma la partita è godibile per ritmo e occasioni. Nel primo tempo è il Genoa a farsi vivo con maggiore pericolosità, ma Handanovic si supera al 10' sul colpo di testa di Borriello e al 43' sul sinistro potente di Bertolacci. Nella seconda frazione si vede anche l'Inter, con Rocchi che al 70' coglie in pieno la traversa con una gran girata di sinistro. Poi è solo l'attesa verso la festa rossoblù che esplode al fischio finale: il Grifone è matematicamente salvo.

GENOA

Il presidente del Genoa, Enrico Preziosi: 'Abbiamo commesso degli errori, a inizio stagione avevamo un allenatore e un dirigente ma poi è saltato tutto. Per il futuro non vogliamo più ripetere certe azioni che ci hanno fatto passare un anno così difficile anche perché a gennaio non avevamo tutti i giocatori pronti per giocare fin da subito. Cassano non rientra nei nostri piani, anche da fermo può fare la differenza ma in questo stato di forma non ci servirebbe'.

INTER

L'attaccante dell'Inter, Tommaso Rocchi: 'Il risultato alla fine è quello giusto, loro volevano salvarsi a tutti i costi mentre noi ci tenevamo a fare una buona partita. Peccato che ci sia mancato l'ultimo passaggio. La stagione purtroppo è stata questa. Con Cassano abbiamo provato un po' di più a cercare la profondità, ma sinceramente non voglio parlare male degli altri ragazzi, ad esempio Alvarez a mio parere ha fatto molto bene nelle ultime gare'.