Commenta per primo
L'incontro valido per la 33° giornata di Serie A tra Hellas Verona e Frosinone si è conclusa sul risultato di due reti a una per gli ospiti. I padroni di casa erano impegnati nell'ennesima sfida da dentro o fuori, ma non sono riusciti ad agguantare i tre punti indispendabili per tener viva la oramai sempre più fievole speranza di salvezza. Il Frosinone invece riesce ad espugnare il "Bentegodi" negli ultimi minuti della partita e si porta a casa una vittoria molto importante in una gara comunque non facile. La partita sin da subito evidenzia un alto contenuto agonistico, soprattutto nella zona centrale del campo. Il primo gol arriva alla prima palla pericolosa per la squadra ospite: al 15' sugli sviluppi di un calcio d'angolo Russo interviene su di una palla sporca in area e batte Gollini da due passi. La squadra scaligera prova a reagire ma non riesce a creare alcun vero pericolo per la difesa del Frosinone, che si difende ordinatamente e riesce a ripartire con più efficacia. E' proprio la squadra laziale infatti che al 39' va vicina al raddoppio, quando Russo serve con intelligenza Ciofani, il quale devia il pallone verso la porta, ma il palo gli nega la gioia del gol. Nel secondo tempo tutti si aspettano una pronta, vera, reazione del Verona, e difatti arriva. Al 64' c'è un angolo per i padroni di casa, sul quale Pazzini cerca la deviazione in porta che non riesce, ma Bianchetti è bravo ad avventarsi sul pallone e a metterlo dentro. Un pareggio molto importante che rivitalizza i gialloblù. Al 66' di nuovo un occasione per l'Hellas: Toni, fin qui poco brillante, sfiora il gol nel tentativo di correggere in rete una respinta di Leali, che si era opposto al colpo di testa di Gomez. La partita sembra indirizzata verso il pareggio ma la beffa per il Verona arriva proprio nei minuti di recupero. Al 92' infatti Soddimo e Paganini battono rapidamente un fallo laterale, sorprendendo la difesa avversaria. Paganini effettua un bel cross in area che trova Frara tutto solo, il quale non può sbagliare e di testa insacca alle spalle di Gollini. L'Hellas viene così beffato proprio nei minuti di massimo sforzo offensivo e si ritrova con zero punti al termine di questo importante scontro diretto. Ora la situazione si fa davvero critica e non sembrano esserci più speranze di salvezza. Per Il Frosinone invece sono punti vitali per restare in corsa, alla luce anche degli altri risultati.

HELLAS VERONA

Nessun giocatore del Verona ha rilasciato interviste in zona mista.
FROSINONE

L'attaccante del Frosinone, Alessandro Frara: "La partita è stata complicata, anche perché il pareggio ci aveva dato un brutto colpo. Noi ci abbiamo creduto fino alla fine e con caparbietà abbiamo trovato il vantaggio. Il risultato del Carpi poteva condizionarci ma così non è stato, e la vittoria è stata ancora più bella. Il gol è importante quasi come quello contro il Lecce. Ora dobbiamo fare punti contro il Palermo, contro il Chievo invece può andare bene anche un pareggio".