Commenta per primo
Contro l'Udinese parte bene il Napoli e all'8' passa con Mertens che di sinistro gonfia la rete dopo uno scambio con Higuain. Al 21' gli azzurri raddoppiano e questa volta è Gabbiadini a battere Karnezis su assist al bacio di Hamsik. Poi gli azzurri si fermano e gli ospiti reagiscono. Al 25' Allan colpisce la traversa dal limite e dopo due minuti arriva il gol di Thereau che approfitta di una dormita colossale di Rafael. Nel finale della prima frazione, Wildmer mette alto da buona posizione. Nella ripresa la gara si spegne. Al 59' Thereau va ancora in gol ma nella sua porta, chiudendo la gara a favore dei padroni di casa. Nel finale, Rafael mette in angolo una punizione di Bruno Fernandes e De Guzman si divora il solito gol davanti a Karnezis. 

NAPOLI

L'attaccante del Napoli, Manolo Gabbiadini: "Noi giochiamo in undici, non importa chi segna, la cosa più importante è vincere. Non mi sento il migliore in campo oggi, il merito va a tutti i miei compagni, se siamo riusciti a portare a casa questa vittoria il merito è di tutti. L'Udinese fa un bel gioco, sapevamo che sarebbe stata una gara difficile. In Coppa Italia fu una gara molto diversa. Oggi abbiamo trovato subito il gol ed è andata bene. La mia duttilità? L'importante è segnare e vincere. Noi non guardiamo la Roma, ma pensiamo a noi stessi e andiamo avanti gara dopo gara. Sabato c'è il Palermo che è in un buon stato di forma. Ogni gara è tosta, tocca a noi farla diventare semplice".
UDINESE

Il centrocampista dell'Udinese, Allan: "Peccato che non sia entrata, ma abbiamo fatto un gran primo tempo. Il giallo iniziale mi ha condizionato, dovevo essere più tranquillo. Ora guardiamo avanti, alla Lazio. Sto crescendo come tutta la squadra, oggi tutti abbiamo fatto bene. Abbiamo più fiducia in noi stessi e si è visto anche oggi. Abbiamo fatto un primo tempo alla grande e anche un buon inizio di ripresa, ma è andata male purtroppo. Guardiamo avanti, certamente con maggiore fiducia. Possiamo giocare con chiunque, conosciamo i nostri punti di forza. Lavorare su quei dettagli che possono farci vincere le partite".