Commenta per primo

Un punto giusto tra Padova e Brescia, che si confermano specialiste in pareggi. Primo tempo con attacchi tambureggianti dei padroni di casa, che costringono le rondinelle sulla difensiva. Dopo un tiro-cross di Iori smanacciato da Arcari su angolo di Cutolo al 9', sono Cutolo e Farias a provarci senza inquadrare lo specchio della porta tra il 12' e 15'. Risposta della formazione di Calori con un tiro alto sulla traversa di Saba da buona posizione sugli sviluppi di una punizione di Scaglia al 19'. Poi è Arcari ad ergersi saracinesca con prodigiosi interventi sui tentativi consecutivi di Farias e Renzetti al 29'. Sei minuti dopo è ancora Arcari a dire di no su una gran botta di Cutolo dalla distanza. Ma è Babacar a cogliere una clamorosa traversa interna da dentro l'area, sfiorando il vantaggio al 41'. Ripresa con le parti che s'invertono: veneti più guardinghi e lombardi più spregiudicati in avanti. Dopo un intervento di Arcari in due tempi su Cutolo al 48', la squadra di Calori va molto vicino alla marcatura con Mitrovic, che colpisce l'incrocio dei pali a portiere battuto al 59'. Poi è il neo-entrato Andrea Caracciolo ad impegnare di testa Silvestri su cross di Zambelli al 68'. Per i padroni di casa solo le conclusioni evanescenti di Farias al 74' e all'83'. A fine gara rimane il rammarico per entrambe le formazioni per non aver vinto una partita importante come scontro diretto per i play-off.

PADOVA

Il presidente del Padova, Marcello Cestaro: 'Dobbiamo cominciare a vincere, perchè così non va proprio bene. Non abbiamo finalizzato per l'ennesima volta le occasioni create. Ci vuole più cattiveria sotto porta e dobbiamo imparare a portare a casa il risultato. Voglio una squadra che lotta sempre dal primo all'ultimo minuto. Voglio più convinzione e attenzione in difesa e in attacco'.

L'allenatore del Padova, Franco Colomba: 'Una partita dai due volti, con il Padova meglio nel primo tempo e il Brescia pericoloso nella ripresa. Purtroppo non abbiamo concretizzato le diverse opportunità create nella prima frazione di gioco, come spesso ci capita nelle ultime gare. Un po' di sfortuna per la traversa di Babacar, anche se dobbiamo essere contenti del punto maturato contro un Brescia in salute. Infatti abbiamo rischiato di compromettere tutto nella ripresa, quando loro sono venuti fuori alla distanza e ci hanno creato qualche difficoltà'.

L'attaccante del Padova, Khouma Babacar: 'Nella traversa ho avuto un po' di sfortuna, anzi a dire la verità pensavo che la palla andasse dentro. Noi lavoriamo tanto negli allenamenti per fare risultato alla domenica. Cerco di dare sempre il massimo in campo, ma oggi non è andata come volevamo, nonostante le tante occasioni cosstruite nel primo tempo. Comunque sono felice di aver giocato dal primo minuto dopo il mio brutto infortunio ormai alle spalle. Adesso pensiamo alla trasferta di Reggio Calabria con fiducia'.

Il centrocampista del Padova, Manuel Iori: 'Siamo arrabbiati come il nostro presidente per non aver vinto una partita che potevamo tranquillamente fare nostra soprattutto per le giocate voste nel primo tempo. Abbiamo tante palle-gol con il difetto di non concretizzare. In tre partite che sono qui con il Padova avrò contato 15-16 occasioni senza fare gol. Certo è che dobbiamo migliorare davanti se non riusciamo a buttarla dentro. Se avessimo realizzato solo un terzo delle occasioni costruite, avremmo certamente almeno quattro punti in più'.

BRESCIA

La formazione lombarda è in silenzio stampa