Calciomercato.com

CM STADIO: Padova-Trapani 0-2

CM STADIO: Padova-Trapani 0-2

  • Luigi Spatalino

Colpaccio del Trapani all'Euganeo con la formazione di Boscaglia che battezza bene l'esordio in B grazie ad una doppietta di Mancosu. Primo tempo molto equilibrato tra veneti e siciliani, con poche occasione da rete da segnalare. Inizia meglio la formazione di Marcolin con una punizione centrale di Pasquato al 3' e un tiro-cross velenoso di Iori al 9'. Ma al 13' il Trapani usufruisce di un rigore (fallo di Cionek su Mancosu), che Madonia spreca mandando fuori la sfera. Padova pericoloso al 21' con un rasoterra di Vantaggiato in area di rigore respinto da Nordi e al 37' con un colpo di testa di Vantaggiato deviato da Nordi su cross di Pasquato. Risposta della squadra di Boscaglia al 41' con un'incornata di Mancosu fuori di un soffio su punizione di Nizzetto, anche se l'azione era stata fermata per un fuorigioco. Sul finire di tempo tiro respinto di Ciano da ottima posizione in area di rigore. Ripresa con il Padova al tiro con Pasquato, ma Nordi si salva di piede. Poi il Trapani prende fiducia e innesta la quarta prima con una bordata di Nizzetto dai 20 metri parata da Colombi al 53' e poi con un'iniziativa di Mancosu in contropiede sempre bloccata da Colombi al 55'. Il gol dei siciliani è nell'aria ed arriva immancabile al 64' con il migliore dei suoi Mancosu, che gela Colombi in uscita con un rasoterra dopo una perfetta ripartenza innescata da Caccetta. Il Padova subisce il contraccolpo psicologico e nonostante i cambi di Raimondi e Jelenic per Pasquato e Ciano i biancoscudati non riescono più a pungere davanti. Ad eccezione di un colpo di testa di Vantaggiato parato da Nordi su punizione di Musacci al 77' e una clamorosa palla-gol fallita da Legati a porta vuota sempre sugli sviluppi di una punizione al 83'. Nel mezzo ancora Trapani con un palo di Rizzato su punizione al 73'. Quando il Padova non c'è più in campo, è la formazione di Boscaglia ad infierire ancora con un altro contropiede di Mancosu, che spedisce in rete dopo un diagonale micidiale. Finisce con la vittoria meritata del Trapani su un Padova distratto soprattutto in difesa.

PADOVA

L'allenatore del Padova, Dario Marcolin: 'Adesso bisogna tirarsi su le maniche e lavorare più di prima dopo questa sconfitta. Speravo in un esordio migliore, ma purtroppo non siamo stati fortunati negli episodi. Non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi, che hanno dato tutto in campo. Abbiamo trovato una squadra accorta in difesa e micidiale in contropiede come il Trapani, che ci ha castigato e punito le nostre ingenuità difensive. Ripartiremo con la consapevolezza di fare meglio a partire dalla prossima trasferta di Modena contro il Carpi'.

TRAPANI

L'allenatore del Trapani, Roberto Boscaglia: 'La vittoria di Coppa Italia sempre contro il Padova ci ha dato una marcia in più a livello psicologico e lo abbiamo dimostrato oggi in campo. Sapevamo di potercela giocare alla pari contro una squadra di qualità come il Padova e non abbiamo sqgaliato quasi nulla. Abbiamo fatto due-tre ripartenze micidiali in contropiede. Credo che il successo a Padova sia meritato anche per il rigore sbagliato e il palo colpito. Avevamo lavorato tanto in settimana per questa partita e abbiamo cercato di fare il nostro calcio senza rinunciare mai a giocare. Sono estremamente felice per questa vittoria nel nostro esordio assoluto in serie B'.

Il direttore sportivo del Trapani, Daniele Faggiano: 'Ci godiamo questa vittoria meritata e poi penseremo alla prossima sfida difficile in casa contro il Pescara. Siamo stati bravi a non disunirci dopo il rigore sbagliato e abbiamo sempre creduto in questo successo eccezionale, che dedichiamo ai nostri tifosi'.

L'attaccante del Trapani, Matteo Mancosu: 'Siamo partiti con il piede giusto, nonostante molti nostri giocatori fossero all'esordio assoluto in B. Abbiamo ribattuto colpo su colpo al Padova con forza ed energia. I miei due gol sono frutto del lavoro collettivo della squadra. A livello tattico sapevano che loro attaccavano in tanti e noi potevamo fare male in contropiede con le ripartenze. Così è stato ed abbiamo vinto con merito'.

Altre notizie