23
Gent.mo Procuratore,

sono un giovane tifoso viola già rimasto "orfano" di Chiesa strappato ai viola dalla Juventus. Ora si apre il caso Vlahovic, l'attaccante serbo classe 2000 che, a mio parere, può rischiare di diventare il calciatore-mercato della sessione estiva. Leggo da più parti sul web e non solo che la Fiorentina saprà tenerselo stretto senza cedere alle avances delle grandi squadre italiane. Chiedo, per capire, ma che armi potrà mai avere un club per non far partire un proprio calciatore? Il ragazzo sta bene qui a Firenze, sta crescendo sempre di più e noi tifosi siamo ancorati alle sue prodezze balistiche. Perché andare via? Michele, curva Fiesole



Caro Michele,
le tue preoccupazioni sono più che legittime
alla luce dei 15 gol stagionali in 29 partite dell'attaccante serbo senza peraltro indossare una maglia da titolare. Dalla sua parte anche la giovane età e i margini di crescita davvero importanti che lo attendono. Spostando l'attenzione sul piano del calciomercato e delle sue regole, va evidenziato che il vincolo contrattuale che lega il calciatore serbo alla Fiorentina fino al 2023 non è sufficiente per trattenere Dusan Vlahovic a Firenze. Il ragazzo serbo, infatti, percepisce uno stipendio che non raggiunge il milione di euro e difficilmente potrà rimanere indifferente - insieme al suo agente - alle offerte dei top club italiani che non mancheranno di arrivare come i fiori che sbocciano in primavera. Il Presidente Commisso, pertanto, se non vorrà perdere il calciatore, dovrà non solo arrotondare in maniera consistente lo stipendio del calciatore (almeno raddoppiarlo!), ma anche dare maggiori garanzie al ragazzo sui progetti della società a medio termine. 

Ma ora passo la palla agli utenti di calciomercato.com: quali squadre italiane potrebbero realmente avanzare offerte alla corte viola per acquistare il campione serbo? E se si affacciassero anche club europei...