27
Un incontro per fare il punto della situazione e valutare le rispettive esigenze in vista della stagione che verrà. Da una parte il Milan, nelle persone del direttore dell'area tecnica Paolo Maldini e del direttore sportivo Frederic Massara, dall'altra Mario Giuffredi, agente del terzino rossonero Andrea Conti. Dopo il colpaccio Theo Hernandez della scorsa estate, il club di Via Aldo Rossi ha intenzione di aumentare il tasso di qualità anche sul settore di destra, discorsi nei quali entra inevitabilmente anche il laterale lecchese di scuola Atalanta.

LA STAGIONE DELLA RIPRESA - Protagonista a lungo, nel corso del passato campionato, di un continuo ballottaggio con Davide Calabria, oggi il candidato più autorevole ad essere ceduto anche per questioni meramente economiche, avendo più richieste e generando la sua partenza una plusvalenza secca. Archiviati per ora i rumors italiani, Bologna in primis, la Spagna è diventata la destinazione più verosimile, con Betis (occhio alla questione Emerson Royal, giocatore che piace tantissimo a Maldini) e Siviglia a legittimare la scelta del terzino di affidarsi a una nuova agenzia di procuratori molto attiva in Liga. Al netto di qualche problema fisico, figlio del doppio grave infortunio occorso nella stagione 2017/2018, Conti si è ritagliato uno spazio importante nella gestione Pioli - con 26 partite tra Serie A e Coppa Italia - e i primi incoraggianti segnali di un graduale ritorno sui livelli di rendimento offerti a Bergamo.
LOTTA PER UNA MAGLIA - Che sia Aurier, Emerson Royal o Dumfries, ad oggi i nomi più gettonati accostati al Milan per completare la batteria degli esterni, Conti è pronto a mettersi a disposizione del suo allenatore per contendersi una maglia da titolare in una difesa che sarà sì ritoccata ma non stravolta dopo le ottime risposte offerte nel 2020 in termini di affidabilità. Un incontro per fare il punto sul futuro e ribadire le rispettive necessità: avanti insieme, anche con un concorrente diverso con cui giocarsi il posto. E magari iniziare a valutare i prossimi passi, con quel contratto in scadenza nel 2022 che non rappresenta un appuntamento così lontano nel tempo...