Commenta per primo

L'abbraccio dopo il gol del 2-2 è stato per il figlioletto Bruno, che per la prima volta era a Is Arenas nella veste di raccatapalle. "Dedico a lui la vittoria - dice il capitano del Cagliari, Daniele Conti - Mi aveva chiesto in settimana di venire allo stadio, ci teneva e mi ha portato fortuna. A questo punto lo porterò sempre! Sì, mi sono commosso, lo ammetto. Sono troppo contento: è la mia prima doppietta in Serie A, è una vittoria fondamentale in questo campionato travagliato per tanti motivi. Un pensiero naturalmente va anche al presidente: gli siamo sempre vicini".

Sulla partita: "Nel primo tempo il Torino stava tutto dietro, non era facile passare, ci concedevano pochi spazi. Andrea ha messo dentro una palla stupenda, l'ho deviata di testa in rete e poi abbiamo anche trovato il terzo gol. Certo, dopo il pareggio di Bianchi, in 9 contro 11, se avessi avuto una pistola mi sarei sparato! A parte le battute, siamo stati bravi a reagire e alla fine siamo riusciti a ottenere questa preziosa vittoria".