18
Le donne lo sanno. Il music talent scout Cristiano Ronaldo detta la via. Qualche settimana fa CR7 aveva postato su Instagram un video in cui, in totale relax sul proprio attico, ascoltava Sciccherie di Madame. La giovanissima rapper vicentina, classe 2002, si è mostrata da subito tra l’incredulo e l’emozionato, rispondendo anche con un video in cui palleggia in piscina mostrando buone doti calcistiche. Il lato femminile del rap, così come quello del calcio tra i recenti mondiali francesi e la finale di Supercoppa Europea tra Liverpool e Chelsea diretta da Stephanie Frappart, si sta prendendo finalmente la scena mostrando il proprio lato migliore. E di questo lato, Madame è il simbolo perfetto proprio perché lontana da ogni stereotipo o cliché: genuina, giovane e preparata (nel testo di Anna cita addirittura Guccini), con un suono urban che ti prende e testi che sorprendono con un tocco di malinconia dietro a un’apparente banalità. E di artiste brave come Madame sono finalmente sempre più piene le playlist di chi ama il rap, la trap ma anche il rock italiano. Ci sono Beba e Chadia Rodriguez che, con un po’ di sana aggressività in più rispetto a Madame si stanno piano piano prendendo la scena (Beba ha collaborato anche al Machete Mixtape 4 di Salmo e la sua gang con un paio di strofe nel pezzo Io può). C’è Myss Keta, misteriosa, ironica e trasgressiva, che con con le sue ragazze di Porta Venezia (che è anche il suo cavallo di battaglia interpretato insieme a Elodie, Joan Thiene e Priestess) fa ballare tutta Italia con un suo personalissimo clubbing a metà tra Lady Gaga e Raffaella Carrà. Ci sono infine le cantautrici chitarra e voce a impreziosire il panorama: Erica Mou, Maria Antonietta, Giorgia D’Eraclea con il suo progetto Giorgieness e Veronica Lucchesi de La Rappresentante di lista su tutte. Per ulteriori consigli seguite Cristiano.

CLICCA SULLA GALLERY
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

@cristiano

Un post condiviso da madame (@sonolamadame) in data: