581
Il girone di ritorno dell’Inter parte con le marce alte. La squadra di Inzaghi espugna lo Zini di Cremona per 2-1 sulle ali di Lautaro Martinez, sorpassa il Milan al secondo posto e si porta a -10 dal Napoli. Eppure la gara era iniziata male con il vantaggio della squadra di Ballardini siglato da una prodezza di Okereke. I nerazzurri però non si sono scomposti, hanno creato tanto e, nonostante un super Carnesecchi, si sono portati a casa i 3 punti. Mattatore della serata l’attaccante argentino che sale a 11 gol, alla pari di Lookman e dietro al solo Osimhen.

GARA - L’Inter parte subito in forcing, costringe gli avversari in area e accumula 5 corner nei primi sprazzi di gara. Ci provano prima Acerbi, poi Dumfries ma nessuno dei due impensierisce Carnesecchi. La Cremonese invece passa alla prima occasione: all’11’ Okereke riceve da lontano, si mette in proprio e tira verso la porta di Onana. Il suo destro è preciso al millimetro e s’insacca nel sette: è l’1-0, il suo quinto in campionato e uno dei più belli dell’intera Serie A 2022/23. Il vantaggio grigiorosso è una mazzata per la squadra di Inzaghi che subisce ancora fuoricasa. Prova Dzeko a scuoterla ma il suo piazzato è largo. È sempre il bosniaco però il più pericoloso. Su un nuovo calcio d’angolo, l’ottavo, l’ex Roma colpisce al volo e a botta sicura: Carnesecchi fa il possibile e respinge ma sulla palla vagante arriva per primo Lautaro Martinez. La volee dell’argentino pareggia i conti e rimette i nerazzurri in gara. Il match è vibrante: prima Dzeko sfiora il vantaggio, poi tocca a Benassi che impensierisce, di tacco, Onana e quindi di nuovo a Martinez con un sinistro pericoloso. Sulla sirena doppia occasione Inter. Da fermo Dimarco fa partire una staffilata di sinistro sulla quale vola Carnesecchi, bravissimo anche sulla ribattuta di Lautaro.
Nella ripresa la gara non cambia canovaccio. L’Inter domina ma non sfonda, Carnesecchi respinge gli attacchi di Dimarco ma al 65’ deve arrendersi. È un’altra giocata da trequartista di Dzeko a sbloccare la gara. Con un filtrante preciso, libera il compagno argentino in area e il campione del mondo non può sbagliare. Inzaghi fa quindi ruotare i suoi in vista della Coppa Italia, entrano Asllani, Gosens, Lukaku e Correa e il 2-1 di Lautaro regge fino al 90’. L’ultima emozione è un’auto traversa di Chiriches, l’Inter si prende il secondo posto e si può ora concentrare sulla coppa, un obiettivo più concreto rispetto allo scudetto.


 



Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN con 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. Attiva ora il tuo abbonamento.