Pericolo retrocessione per il Southampton. Dopo sei campionati in Premier League, i Saints rischiano di lasciare il massimo campionato e finire in Championship. Al momento, la formazione di Mark Hughes è al terzultimo posto, a tre punti dalla zona salvezza. Da sempre 'bottega cara', con cessioni onerose tra cui troviamo quelle di van Dijk e Mané al Liverpool per una cifra complessiva vicina ai 120 milioni, questa estate il Southampton potrebbe essere costretto a 'svendere' i suoi campioni. L'occasione giusta per i club italiani, pronti a fiondarsi sui talenti in forza ai Saints per portarli in Serie A a prezzi ragionevoli.

GABBIADINI - Il primo nome in uscita è quello di Manolo Gabbiadini. L'ex calciatore di Napoli e Sampdoria ha manifestato più volte la volontà di tornare in Italia. Sulle sue tracce ci sono Lazio e Bologna: il club biancoceleste è alla ricerca di un vice-Immobile. Caicedo non ha convinto e potrebbe lasciare la Capitale dopo appena un anno, con l'attaccante cresciuto nel settore giovanile dell'Atalanta che potrebbe essere il profilo giusto per rinforzare il reparto offensivo biancoceleste. In casa Bologna c'è aria di rivoluzione: in estate potrebbero partire sia Verdi che Destro, con Gabbiadini in cima alla lista dei desideri del club per guidare l'attacco della prossima stagione. OCCASIONI - Pierre-Emile Hojbjerg, centrocampista danese classe 1995, e Sofiane Boufal, ala 24enne, sono stati già seguiti da Milan e Inter e potrebbero tornare di moda la prossima estate. Due giovani di grande talento e sicura affidabilità che potrebbero fare al caso dei club milanesi e non solo. In uscita c'è anche Dusan Tadic, esterno offensivo ex Twente: il serbo avrà l'opportunità di mettersi in mostra con la maglia della Nazionale al Mondiale in Russia per lasciare il Southampton e convincere i club italiani a puntare su di lui. Tadic ha il contratto in scadenza nel 2020 e potrebbe partire per una cifra vicina ai 10 milioni di euro.