76
La voce è clamorosa e se confermata creerà ulteriore rigidità tra il mondo dei club e quello delle nazionali. L'indiscrezione in arrivo dall'Argentina è quella che vede il ct Lionel Scaloni aver chiesto ai propri giocatori di provare a ottenere un turno di riposo nell'ultimo week-end precedente alla sosta per il Mondiale. Perché il prossimo tour de force è già troppo impegnativo, perché è necessario pianificare una o due amichevoli prima del debutto previsto il 22 novembre, perché è meglio evitare sforzi ulteriori quando ormai la testa può essere al Mondiale. Così Doble Amarilla ha raccontato che la richiesta dei giocatori sarebbe accompagnata dall'appoggio di Afa e Conmebol. Per una pretesa che sui social è già stata etichettata come inaccettabile dai tifosi, ma che sarebbe anche condivisa da altri selezionatori secondo l'anticipazione della testata argentina, che pure considera le possibilità di riuscita ridotte al minimi. Tanti i giocatori eventualmente coinvolti anche in serie A: la coppia Lautaro-Correa dell'Inter, ma anche Dybala per la Roma, Nico Gonzalez per la Fiorentina, Nehuen Perez dell'Udinese, Juan Musso (se dovesse recuperare) dell'Atalanta. Oltre ovviamente a Paredes e Di Maria della Juve.
EL FIDEO – Aspettando di capire se effettivamente dovesse concretizzarsi questa richiesta e l'eventuale reazione dei club, questa situazione riporta d'attualità proprio le preoccupazioni iniziali attorno alla figura del Fideo. Perché il garante per Di Maria è stato Max Allegri, che per lui si è speso convincendo il club bianconero ad accontentarlo su tutto. Arrivato alla Juve con accordo annuale, non ha mai fatto mistero di aver deciso così aspettando il Mondiale prima di programmare il pronto rientro in patria per chiudere la carriera al Rosario Central. Nessun dubbio aveva Allegri, convinto di saperlo gestire e magari motivare pure a prolungare il contratto. Qualcuno ne avevano in società, molti anche tra i tifosi: con che testa arriverà Di Maria alla Juve? Considerando i problemi fisici che lo hanno condizionato in questo avvio di stagione, considerando pure lo scatto di nervi col Monza che è costato la sconfitta e pure due turni di squalifica, considerando un amore non ancora sbocciato con lo stesso Allegri (vedi dialogo con Milik post-Benfica), considerando tutto forse i dubbi erano fondati. Quelli che parlavano di un Di Maria più concentrato sul Mondiale che non sulla Juve. Se davvero la richiesta di Scaloni dovesse realizzarsi, il portavoce più discusso finirebbe per essere proprio lui. Che nel frattempo si è già espresso, facendo capire chiaramente quale sia il suo punto di vista. Lo ha fatto via social, nella notte italiana tra lunedì e martedì, riprendendo una pagina Instagram dedicata ai fan bianconeri che annunciava la richiesta sua e di Paredes alla Juve di rinunciare all'ultima partita di campionato. E commentando con un caustico: “Fake news”. Lasciando intendere quindi che se Scaloni dovesse davvero andare fino in fondo, la sponda del bianconero non la troverà.



Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN con 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. Attiva ora il tuo abbonamento.