Ad un tratto dal cielo arriverà il rumore di un elicottero in volo. La gente, sotto, proverà un breve sussulto emotivo. Ma non solleverà lo sguardo come per tanti anni era abituata a fare e non indicherà con l’indice puntato gridando: “Eccolo, arriva!”. Saprà perfettamente che quel velivolo non ha nulla di speciale. Uno dei tanti. Di pattuglia fin dalla mattina presto. Certamente non quello dal quale, in una domenica pomeriggio di mezza estate, scendeva l’Avvocato per segnalare che la festa poteva cominciare.

DA AGNELLI A CR7, MA SERVE RISPETTO: CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM