108
Il Giudice Sportivo ha punito la Roma, con la sconfitta per 3-0 a tavolino contro l'Hellas Verona, per l'errato inserimento del centrocampista Amadou Diawara nella lista riservata ai giocatori Under 22 (ne ha compiuti 23 a luglio) e il club giallorosso ha presentato ricorso, sperando in una riduzione della pena - un'ammenda - e provando a dimostrare di aver commesso l'errore in buona fede. Ma in questa storia potrebbe aggiungersi un particolare che la renderebbe ancora più incredibile.

LONGO AL VERONA? - Per questo errore pagherà la persona responsabile per la compilazione della lista, ossia il segretario generale della Roma Pantaleo Longo (foto Ansa), che nelle scorse ore ha già presentato le proprie dimissioni. Un atto non ancora formalizzato, in attesa che venga raggiunta un'intesa sulla buonuscita del dirigente, portato nella Capitale dall'ex direttore sportivo Gianluca Petrachi e da settimane già nel mirino di alcune squadre di Serie A. Tra queste, curiosamente, c'è proprio l'Hellas Verona, che ha beneficiato dell'errore di Longo per portare a casa i primi 3 punti della stagione.

BUFERA A ROMA - Uno scenario che ha generato molte polemiche a Roma e tra i sostenitori giallorossi, scatenando un vero e proprio terremoto sui social network. Dal club del neo-patron Dan Friedkin non arrivano al momento prese di posizione ufficiali, con l'attenzione tutta puntata sul tentativo di riavere indietro il punto perso per la decisione del Giudice Sportivo. Mentre infuria la bufera sul futuro del quasi ex segretario generale, prossimo ad accasarsi altrove.