Commenta per primo
La #10yearschallenge sta spopolando sui social e anche le società di calcio non si sono lasciate sfuggire l’occasione di fare un po’ di ironia sul trend topic del momento. E su tutti spicca il post ironico della Feralpisalò, che ironizza sul fatto che appena 10 anni fa la società non era nemmeno nata. “Eravamo circa al terzo mese”: è questo lo slogan lanciato dall’abilissimo social media manager del club, che in modo consapevole ed acuto va ad elogiare con una boutade il percorso della società del presidente Pasini, capace di dare vita ad una delle più belle realtà del calcio di provincia. La squadra lombarda, infatti, ha iniziato a raccogliere successi fin dal momento della sua nascita grazie alla fusione tra Salò e Feralpi Lonato, ed è stata capace di raggiungere i quarti di finale dei playoff di Serie C lo scorso anno. Il percorso di crescita, però, non è certo giunto al termine e l’obiettivo della società è quello di restare agganciata al treno delle migliori anche in questa stagione, per provare a giocarsi fino alla fine le chance di Serie B. 

PIANIFICAZIONE ED IDEE - Obiettivi di questo tipo, però, possono essere centrati solo con la serietà del progetto, con le parole chiave che nel mondo di una società come la Feralpisalò possono essere solo due: pianificazione ed idee; perché le potenzialità di un club quasi neonato non potevano e non possono essere le stesse di club decisamente più blasonati, che potrebbero tranquillamente partecipare alla #100yearschallenge. E il gap è stato quindi compensato con la strategia e la competenza. Ed è proprio seguendo questo tracciato che la Feralpisalò si è riuscita a ritagliare uno spazio importante nel calcio professionistico. Uno spazio che la dirigenza vuole ampliare ulteriormente, crescendo step dopo step, sempre con intelligenza e programmazione, per consolidare la già ottima base costruita fino a questo punto e arrivare nel giro di qualche anno a fare il grande salto verso le categorie più importanti. 

PROTAGONISTA DEL MERCATO - Non solo social e campo, perché la Feralpisalò è anche una delle grandi protagoniste del mercato di gennaio di Serie C, nel quale sono già stati ceduti cinque calciatori a fronte di ben sei acquisti, tra cui Contessa dal Padova, Maiorino dal Livorno e Guidetti dal Monza, l'unica squadra ad aver concluso più operazioni di mercato nella finestra invernale. Una piccola rivoluzione per andare a puntellare la già ottima rosa costruita in estate, con il colpo Caracciolo a dare il polso delle ambizioni della società, in vista del rush finale che deve vedere la Feralpisalò tra le protagoniste del Girone B. Con l’obiettivo playoff ormai divenuto inderogabile e il sogno Serie B che, anno dopo anno, si sta trasformando sempre più in un traguardo alla portata. Un traguardo da centrare per chiudere quel cerchio iniziato nel 2009 e poter regalare ai tifosi una #10yearschallange ancora più bella tra altri dieci anni.