99
Un Europeo nel quale ha confermato, con i fatti, di essere un giocatore pronto per platee sempre più importanti e un contratto, in scadenza nel 2022, che può generare la più classica delle occasioni di mercato. Marcel Sabitzer ha dovuto chinare la testa al cospetto della Nazionale di Roberto Mancini, nell'ottavo di finale disputato sabato scorso a Wembley, ma - se si escludono alcuni errori di mira che hanno indubbiamente pesato nell'economia del risultato - la prova contro gli Azzurri ha dimostrato una volta di più perché si tratti di un profilo molto ambito, anche dai club italiani.

PROFILO PERFETTO - Secondo quanto riferisce la Bild, c'è anche il Milan sulle tracce del calciatore classe '94 che, dopo gli inizi nel suo paese all'Admira Wacker e al Rapid Vienna e il periodo di apprendistato al Salisburgo, nel gennaio 2015 ha iniziato a tutti gli effetti la sua avventura nel club principale della galassia Red Bull. Il suo bilancio attuale parla di 143 presenze in Bundesliga, con 32 gol all'attivo e un'esperienza in campo internazionale consolidata anche dai quasi 50 gettoni accumulati tra Champions ed Europa League. Un trequartista atipico o, se preferite, un trequartista adatto al calcio moderno, un profilo che si incastrerebbe alla perfezione nel sistema di gioco del Milan di Stefano Pioli, che ha recentemente perso con Calhanoglu un elemento altrettanto idoneo ad interpretare i dettami dell'allenatore emiliano.
OCCASIONE - Interpellato nei giorni scorsi sull'argomento, Sabitzer aveva bruscamente liquidato la questione ("Sono giochi mediatici che al momento non contano per me"), ma la stampa tedesca insiste nel ritenere che per il giocatore austriaco possa essere arrivato il momento di iniziare una nuova avventura. Accostato pure ad Arsenal e Roma (Mourinho è un suo estimatore e lo avrebbe voluto già per il Tottenham), il ragazzo di Graz può essere la classica occasione da non farsi scappare in un mercato che non muoverà le solite cifre: per 20-25 milioni il Lipsia può perdere uno dei suoi uomini chiave e il Milan è assolutamente vigile.