La soluzione per convincere Daniele De Rossi ed il suo entourage a firmare l’accordo che lo legherà alla Roma per i prossimi cinque anni potrebbe essere una clausola rescissoria. Si parla difatti di un inserimento dell’ultima ora di una cifra intorno ai 10 milioni di euro che permetterebbe al mediano di Ostia di svincolarsi dalla Roma in qualsiasi momento, a patto ovviamente che il giocatore sia d’accordo. Le trattative sono serrate, ieri ci sono stati molti incontri in quel di Trigoria, il più importante tra il direttore generale Franco Baldini ed il procuratore del giocatore Sergio Berti. Si dice che quest’ultimo abbia ormai trovato l’accordo con il Manchester City di Roberto Mancini, ma fonti vicine a De Rossi fanno sapere che la sua volontà continua ad essere quella di restare a vita nella capitale. La clausola di rescissione potrebbe dunque essere la soluzione, così che De Rossi possa rinnovare e di conseguenza possa lasciare Roma con una cifra minima in caso non sia convinto del progetto tecnico della nuova società a stelle e strisce.