Calciomercato.com

Dentro la crisi di Donnarumma: titolarità a rischio, rischia di costare la Champions al PSG

Dentro la crisi di Donnarumma: titolarità a rischio, rischia di costare la Champions al PSG

  • Paolo D'Angelo
  • 43
Gigio, che succede? Le ultime partite con il PSG sono state macchiate da gravi errori e in Francia cominciano a circolare voci che vogliono Donnarumma in panchina. Dopo la grave topica commessa nella 13esima giornata di Ligue 1, che ha portato al momentaneo pareggio del Monaco, e la corta respinta che ha propiziato il gol di Isak del Newcastle nell'ultimo turno di Champions League - che ha complicato la qualificazione agli ottavi di Champions League - il portiere della Nazionale è stato protagonista di un nuovo clamoroso errore. Al decimo minuto del primo tempo del match di ieri contro il Le Havre, infatti, l'ex Milan ha effettuato un'uscita scomposta con la gamba alta e ha colpito in faccia l'attaccante numero 23 della squadra avversaria. L'intervento è costato a Donnarumma il cartellino rosso. 
 
TITOLARITA' A RISCHIO - Il terzo episodio negativo nel giro di due settimane ha fatto infuriare i sostenitori parigini, che hanno però scoperto una bella sorpresa: a prendere il posto dell'estremo difensore della nazionale italiana, è stato Arnau Tenas. Quest'ultimo si è reso protagonista assoluto del match con parate straordinarie che hanno salvato il risultato. Al termine della partita, i tifosi del PSG, si sono scatenati sui social e hanno chiesto a gran voce la titolarità del portiere spagnolo che, prima d'ora, non aveva mai giocato in prima squadra, ma al bisogno si è fatto trovare pronto. Non bisogna poi dimenticare che in squadra c'è anche Keylor Navas, il portiere costaricano ex Real Madrid, che nelle ultime settimane è rimasto in infermeria per un mal di schiena, ma potrebbe tornare a breve a disposizione. Ad oggi la certezza è che la titolarità di Donnarumma è stata messa in discussione.   

DISCORSO CHAMPIONS RIAPERTO - Dal suo arrivo a parametro zero nell'estate del 2021, l'ex capitano del Milan è già costato diversi gol pesanti al PSG. L'errore in Champions League contro il Newcastle potrebbe costare caro. Il club parigino, infatti, non ha ancora strappato il pass per gli ottavi e dovrà conquistarlo nell'ultima giornata della competizione in casa del Borussia Dortmund, facendo punti. Solamente con la vittoria, però, il club francese si assicurerebbe il primo posto nel girone evitando così le squadre di prima fascia nei sorteggi per il prosieguo del cammino. Tutto è ancora aperto e, in caso di sconfitta dei parigini, la sfida tra Newcastle e Milan diventerebbe fondamentale per le sorti del girone. Dopo il precedente contro il Real Madrid nel marzo 2022 al Bernabeu (palla persa sulla pressione di Benzema e immediato gol del francese per l'1-1, partita cambiata da quel momento e vittoria degli spagnoli per 3-1), che costò l'accesso ai quarti di finale alla squadra francese, Donnarumma potrebbe, quindi, avere sulle spalle il peso di una nuova clamorosa eliminazione anticipata dalla Champions.    

ALTI E BASSI - Quello che fa più infuriare i tifosi del PSG e non solo, sono le capacità indiscusse del portiere. Donnarumma, infatti, nel suo ruolo è uno dei migliori al mondo, con le mani è fortissimo, ma alterna prestazioni da fenomeno, ad altre mediocri. Uno dei problemi, nato dai tempi del Milan, sta nei piedi e nella difficoltà con la costruzione dal basso. Questa lacuna, ad oggi fondamentale in un calcio che esprime sempre di più questo concetto di gioco, non si è minimamente colmata, tanto che l'allenatore Luis Enrique, nella quarta giornata di campionato, si era infuriato con il proprio portiere in occasione di una palla mal gestita con i piedi. Questa volta però, il tecnico spagnolo ha preso le difeso del proprio portiere: "È un errore tra le linee dei difensori, è difficile difendere in quella situazione di gioco. Eravamo distratti, Gigio ha provato a intervenire ma l'attaccante è stato veloce".

Altre notizie