Commenta per primo

 

 Bologna batte 2 a 1 al Dall'Ara il Rapid Bucarest. Le reti di Di Vaio dal dischetto nel primo tempo e Paponi nella ripresa con una gran botta dalla distanza. Amichevole soprattutto sulla carta quella giocata dalla squadra di Bisoli e dalla formazione rumena, lo dimostrano la rissa scoppiata nel primo tempo, le tante entrate decise e anche i cartellini gialli. La partita inizialmente era cominciata su ritmi piuttosto blandi. A sbloccarla è stata un'azione personale di Diamanti che entrato in area è stato atterrato procurandosi così un rigore (contestato dai rumeni) che Di Vaio alla mezzora ha realizzato (dopo i due errori consecutivi nelle precedenti uscite estive). Giusto il tempo di esultare e il Rapid Bucarest insacca il pareggio. Grigorie approfitta di un errore difensivo di Vitale, che sbaglia un retropassaggio, e firma così l'1 a 1. Poco dopo sale la tensione con spintoni e mini rissa placata anche dall'allenatore Bislo, ammoniti Surdu per il Bucarest e Portanova per il Bologna. Nel primo tempo brilla nel Bologna Konè che all'esordio riceve gli applausi di tutto il Dall'Ara.

La ripresa si apre con uno striscione polemico dei tifosi rivolto ai giocatori rossoblu e indirizzato alle ragioni che hanno portato allo sciopero della prima giornata di campionato: “Il vero precariato non lo avete mai provato”. Il gol che fissa il risultato sul 2 a 1 arriva pochi minuti prima della mezzora quando Paponi si inventa una splendida conclusione dalla distanza indirizzata sul primo palo, regalando così una vittoria promettente in vista dell'inizio del campionato.