Commenta per primo

 

"Per me è una grande opportunità giocare in una squadra come l'Inter. È un orgoglio giocare nel campionato italiano e spero di fare bene". Diego Forlan debutta così in conferenza stampa ad Appiano Gentile. Da oggi si presenta a tutti come nuovo numero 9 dell'Inter
 
Si parla anche di collocazione tattica. "Mi sento bene e sono pronto a giocare dove deciderà il mister. In nazionale gioco da trequartista, negli altri club ho giocato come punta, ma deve essere l'allenatore a decidere". 
 
La responsabilità di ricevere l'eredità di Samuel Eto'o è un peso che una vecchia volpe come Forlan crede di poter sopportare. "Tutti sappiamo che Eto'o è un grandissimo giocatore - sottolinea l'ex attaccante dell'Atletico Madrid -, ma nelle squadre succede spesso che i giocatori vadano via, per me è una grande opportunità e voglio fare il meglio per la squadra".
 
I pronostici sul campionato non preoccupano l'uruguaiano."Lasciamo il Milan favorito, ma vediamo sul campo. Il calcio non ha una logica, giocare con la palla sul campo è difficile. Anche Brasile e Argentina erano favorite per la Coppa America, poi però ha vinto il mio Uruguay. I giornalisti e i tifosi si chiedono quale sia la formazione più forte. È il mio secondo giorno qui ad Appiano, mancano ancora alcuni compagni, so però che un calciatore quando arriva in una squadra è sicuro di poter vincere tutte le partite. Zarate? Lo conosco, perchè l'ho visto giocare con la maglia della Lazio. È un grande giocatore, che potrà fare bene in squadra".