1
Si chiama Antonio Rosellini, ha 81 anni, è un agente in pensione. Vive a Rio da una vita ma è di Foligno, il Copacabana Palace (tra i migliori alberghi del mondo) é casa sua. Qui ancora oggi prende il caffè di mattina, ieri chiacchierava con Laurent Blanc e Seedorf, ricordando i suoi colpi di mercato. Quando si aprirono le frontiere, negli anni 80, lui era infatti l'unico procuratore italiano a vivere in Brasile, ecco perché tutte le squadre si rivolgevano a Rosellini per portare i giocatori in Italia. Nel suo album di preziosi ricordi, ci sono i trasferimenti di Junior al Torino, Cerezo e Falcao alla Roma ("ma era del Milan, solo che finì in B e non riuscì più a tesserarlo"), Careca e Alemao al Napoli: "Alemao lo offrii al Lecce di Cataldo e Fascetti, mi dissero di no: allora lo portai all'Atletico Madrid per 900mila dollari. Dopo un anno, il Napoli lo comprò per tre milioni e mezzo". Molti affari, qualche sola. "Renato Portaluppi alla Roma, ma lì si fissò Liedholm che vide una videocassetta in cui dribblava tutti. O Fabio Junior: Sensi lo volle a tutti costi, spese circa 18 milioni di dollari. Gliel'avevano consigliato i procuratori di Ronaldo, dicendogli che sarebbe stato il suo erede". Oggi, Rosellini viaggia nel tempo con la sua memoria e sorride. Quel calcio è lontano, come l'Italia. "Torno poco, ogni tanto nella mia Foligno dove ho fatto anche il direttore sportivo. Preferisco stare qui, aspetto Galliani a Natale, mi godo Copacabana ripensando ai bei tempi". Tu chiamala, se vuoi, saudade di mercato. 

Gianluca Di Marzio (giornalista Sky Sport)


COMMENTA L'ALERT E FAI UNA DOMANDA! GIANLUCA DI MARZIO RISPONDERA' ALLE PIU' INTERESSANTI! #DIMARZIOALERT

Domanda di LUCAJUVE+7: "Ciao Gianluca, sai qualcosa su un interessamento della Juventus per Balanta del River? Grazie"

Gianluca Di Marzio risponde: "Balanta operazione difficile, c'è anche la Roma"

Domanda di grazieroma: "In questi giorni si parla molto di aubamayang e iturbe come possibili obiettivi della Roma. Tu chi pensi possa arrivare?"

Gianluca Di Marzio risponde: "Per me complicati entrambi, oggi".