10
Dazn con la collaborazione di Tim da una parte, Sky a battagliare per non perdere dopo 20 anni il controllo sui diritti del campionato di Serie A. Uno scenario che fa da contorno all'assemblea di Lega prevista per domani, nella quale il fronte a favore della svolta - capeggiato dalla Juventus e dal suo presidente Andrea Agnelli - spingerà per arrivare a una risoluzione. Ma, secondo quanto riferisce l'edizione odierna de Il Sole 24 Ore, un nuovo attore potrebbe comparire sulla scena e complicare ulteriormente il puzzle.

ASSIST A SKY - Eleven Sports, piattaforma online di proprietà del numero uno del Leeds Andrea Radrizzani detentrice oggi dei diritti del campionato di Serie C e dei campionati di pallavolo, pallanuoto e pallamano, avrebbe presentato una proposta di 110 milioni di euro per la creazione del canale della Lega. Un assist in piena regola a Sky, che mette sul piatto 750 milioni di euro - circa 90 in meno rispetto a quelli offerti da Dazn - ma non ha la possibilità di diffondere in esclusiva i contenuti della Serie A in streaming. Sommando le proposte giunte dal canale satellitare e quella di Eleven Sport, si andrebbe a toccare quota 860 milioni. Rilanci e controrilanci che rischiano di far slittare ulteriormente la decisione dei presidenti di assegnare già domani i diritti per la trasmissione del campionato per il prossimo triennio.
E MEDIASET... - Tra i più feroci sostenitori della politica dell'attesa resta il patron del Torino Urbano Cairo, che non ha ancora perso le speranze di convincere i colleghi ad aprire ai fondi stranieri e all'ipotesi della Lega come media company per massimizzare i prossimi ricavi. In quest'ottica, restando sempre sul fronte dei diritti tv, attenzione alla posizione di attesa di Mediaset che, dopo aver ufficializzato nei giorni scorsi l'accordo per trasmettere on-line tutte le partite di Champions League per le prossime tre stagioni, potrebbe essere interessato a rilanciare la propria offerta sportiva muovendosi anche per la Serie A.