Commenta per primo
Il presidente della Lega Maurizio Beretta non usa mezzi termini e parla di vero e proprio disastro se il ricordo di Conto Tv sarà accolto: "Oggi c'è stata un'udienza al Tribunale di Milano, noi abbiamo ribadito le nostre convinzioni e detto che non vi sono le condizioni per una sospensione cautelare. Se poi questa ipotesi dovesse verificarsi, per tutto il calcio italiano si aprirebbe uno scenario catastrofico. Non voglio pensare alla possibilità che il campionato non inizi il 29 agosto - ha aggiunto Beretta, entrando al Consiglio Federale della Figc -. Ci sono però dei dati certi, il contratto di cui si chiede la sospensione cautelare vale 2/3 degli incassi delle società di serie A".