Commenta per primo

Disavventura per Alexis Sanchez, lo juventino Arturo Vidal e altri cinque giocatori della nazionale del Cile che militano in club europei, derubati a San Gallo, in Svizzera, in occasione dell'amichevole giocata ieri e persa per 3-2 contro la Spagna. Il furto, secondo quanto riporta la stampa spagnola, è avvenuto proprio mentre i giocatori erano in campo. Cospicuo il bottino della refurtiva: i ladri hanno portato via dalle stanze dei cileni computer portatili, telefonini, macchine fotografiche, carte di credito, soldi e persino passaporti. A quanto pare un uomo è entrato nell'albergo sfuggendo ai controlli, ma non alle telecamere di sicurezza. Le serrature delle stanze non sarebbero state forzate. L'allarme è scattato quando ormai il ladro avevano già lasciato l'albergo e ha fatto pensare ad un incendio, tanto che sul posto sono poi intervenuti i vigili del fuoco. «Siamo stati derubati in campo e ora anche in albergo», ci hanno scherzato su i giocatori del Cile che hanno subito il furto: oltre a Sanchez e Vidal, Isla dell'Udinese, Valdivia, Medel, Jara e Contreras. Tutti hanno presentato denuncia e successivamente la polizia, i responsabili dell'albergo e i dirigenti della nazionale cilena hanno analizzato le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza dell'albergo.