177
Le immagini di Donnarumma in lacrime alla fine della partita contro l'Atalanta hanno fatto il giro del mondo. Troppo forte la delusione, troppo grande il dispiacere per non aver potuto evitare una figuraccia di così ampie dimensioni. Gianluigi ha il Milan nel cuore, un sentimento vero e sincero. Non sbagliava Boban quando lo ha indicato come il vero leader di questo gruppo, al netto della giovanissima età. Ma non bastano i sentimenti per delineare un futuro ancora insieme.

UNICO BIG - Donnarumma è certamente il miglior portiere under 25 del mondo. Probabilmente anche l'unico vero big presente nella rosa del Milan. Nonostante l'amore per i colori rossoneri, non può mettete le ambizioni sportive in secondo piano. Perché questo Milan non ha le potenzialità per concorrere a livelli alti. E un'altra stagione come questa non ha altro risultato che spingere Gigio fuori dal Milan.

RINNOVO LONTANO - Con Mino Raiola non si è ancora entrati nel vivo della trattativa, probabilmente le parti inizieranno a parlare più concretamente del rinnovo del contratto di Donnarumma a partire da febbraio. Le prime indiscrezioni raccontano di posizioni ben distanti: da una parte l'entourage punta a migliorare la condizione contrattuale ed economica, dall'altra il Milan prova a chiedere uno sforzo al ribasso (ovvero ridiscutere l'ingaggio da sei milioni di euro ndr). Le premesse sono negative, continuando così Donnarumma è destinato a lasciare il Milan. Psg e Real Madrid sono in agguato e fiutano il colpo da 90.