175
Contro l'Udinese, Simone Inzaghi non rinuncia a Nicolò Barella. Alla vigilia di una settimana importante per l'Inter, con la trasferta di Champions League contro lo Sheriff che può dare la svolta definitiva al percorso europeo dei di Handanovic e compagni, l'allenatore nerazzurro non tiene fuori l'intoccabile del centrocampo. Che è a pochi giorni da un altro appuntamento segnato in rosso sull'agenda: l'annuncio ufficiale della sua permanenza nella Milano interista.

ANNUNCIO IN ARRIVO - Dopo aver comunicato il rinnovo di contratto di Lautaro Martinez, per cui la trattativa è durata quasi due anni, a breve l'Inter comunicherà anche quello di Barella. Il centrocampista sardo ha fatto passi da gigante nei due anni  sotto la guida di Antonio Conte, tanto da guadagnarsi l'etichetta di "campione" dall'amministratore delegato Beppe Marotta, che in lui vede il presente e il futuro del club. Quel futuro in cui, per Nicolò, potrebbe esserci anche la fascia da capitano.

L'INGAGGIO - Come anticipato da Calciomercato.com,  un'intesa di massima tra la dirigenza nerazzurra e l'agente di Barella, Alessandro Beltrami, è stata trovata nei giorni scorsi. L'ingaggio del centrocampista, che attualmente è di 2,5 milioni di euro, verrà di fatto raddoppiato. La nuova scadenza sarà 2026, per la prima stagione l'ex Cagliari guadagnerà 4,5 milioni di euro, che saliranno poi a 5. Nuovo capitolo di un percorso che continuerà: Barella-Inter, la storia non si ferma qui.