78

Un'altra sconfitta, una crisi che sembra non avere fine e il Borussia Dortmund è sprofondato nei bassifondi della classifica in piena zona retrocessione. Il progetto tecnico di Jurgen Klopp non è a rischio, per ora, ma si fa sempre più complicato pensare in grande con la stella della squadra, Marco Reus, sempre più vicino all'addio al termine della stagione.

CESSIONE SENZA CHAMPIONS - A confermarlo, nella serata di ieri ai microfoni di Sport 1 è stato Hans-Joachin Watzke, direttore generale e presidente del Borussia Dortmund che parlando della situazione contrattuale di Marco Reus ha confermato uno scenario che potrebbe risultare clamoroso: "Clausola rescissoria? Beh, senza una clausola Marco non sarebbe arrivato nemmeno al Borussia Dortmund, ma quando prenderà una decisione sul suo futuro, questa volta lo sapremo prima noi e poi i media. Reus non andrà via a gennaio, ne sono sicuro al 105%, ma sarà sicuramente difficile trattenerlo se la squadra non si qualificherà per la prossima Champions League".

CLASUOLA DA 25 MILIONI - Una clausola rescissoria che, come confermato da Watzke esiste anche se continuano ad esserci dubbi sull'entità della cifra da sborsare per strappare Reus al Borussia Dortmund. Nel corso dell'estate il presidente del Bayern Monaco, Karl-Heinze Rummenigge aveva scatenato l'ira della dirigenza giallonera dichiarando che "Tutto il mondo sa che c'è una clausola rescissoria per il 2015 per Reus, ma dovrebbe essere di 25 milioni e non 35 milioni di euro". Una cifra accessibile per i grandi club interessati a partire dallo stesso Bayern Monaco, passando per Liverpool, Manchester City e Juventus.

TESORETTO JUVE FRA REUS E SHAQIRI - Proprio il club bianconero Nel corso dell'estate aveva programmato un esborso importante da oltre 20 milioni di euro per il cartellino di Juan Manuel Iturbe. Una cifra che a conti fatti non è mai uscita dalle casse della Juventus. Un tesoretto che si avvicina e non poco alla cifra della clausola rescissoria. Il Bayern, come sempre è in pole per strappare il sì dei migliori talenti tedeschi, ma l'arrivo di Reus in Baviera obbligherebbe il club allenato da Guardiola a liberare a costi contenuti l'esterno svizzero Xherdan Shaqiri anche lui in scadenza nel 2016. La Juventus resta vigile, il tesoretto bianconero prende la direzione della Bundesliga.