103
La voglia di strafare, per prendersi la Juve. Per convincere Pirlo a dargli una possibilità, Paratici a non cederlo. La prova di Douglas Costa contro il Novara è stata positiva, il brasiliano si è perso in qualche ricamo di troppo, ha provato in maniera eccessiva il tiro dalla distanza, ma ha regalato due assist per i gol di Ramsey e Pjaca, dimostrando di poter far parte del nuovo percorso bianconero. Continuità permettendo. Un segnale incoraggiante, in vista della prossima stagione, che gli dà fiducia, che potrebbe aprire nuovi scenari. Che potrebbe far cambiare idea alla Juve.

IDEA UNITED - La situazione, per il momento, è la stessa di inizio mercato, Douglas Costa in caso di buona offerta prima del 5 ottobre può partire. Perché nell'ultimo biennio non ha dato le giuste garanzie tecniche e, soprattutto fisiche, perché il suo addio, economicamente parlando, aiuterebbe i conti della Juve. Per ora non c'è nulla sul tavolo: il Bayern Monaco, che lo aveva chiesto a gennaio, si è tirato indietro (non trova conferme l'indiscrezione di uno scambio con Thiago Alcantara), le offerte da Cina ed Emirati Arabi non intrigano il brasiliano, l'unica pista che potrebbe aprirsi è quella che porta a Old Trafford. Il Manchester United pensa a Douglas Costa, ma ancora non è stata presentata nessuna proposta ufficiale.