Commenta per primo
In un'intervista rilasciata a calcionews24 ha parlato il direttore sportivo del Varese Gabriele Ambrosetti, dopo la vittoria raccolta ieri dai lombardi in casa contro il Trapani per 5-2: "I complimenti vanno fatti ai nostri ragazzi e al nostro allenatore ma sa, il calcio è fatto di episodi. Ieri è andata bene, ce la godiamo ma dobbiamo subito cancellarla perchè ci attende la durissima trasferta di Brescia, che ha perso di nuovo".

Sul possibile esonero di Bettinelli: "Lo escludo categoricamente e lo posso spiegare in maniera molto semplice: i progetti vanno lasciati maturare. Quando si sposano vanno accettati anche gli episodi negativi, siamo una squadra giovane. Ci stiamo rinnovando sotto tutti i punti di vista, non solo quello tecnico-tattico. Abbiamo subito e analizzato, per fortuna abbiamo reagito bene".

Sui giovani come Capezzi protagonisti sin da subito, con l'ex Fiorentina anche autore di un gol: "Assolutamente, Leonardo è un giocatore pronto. E' giovane ma già nella passata stagione si era messo in grande luce nella Primavera della Fiorentina per personalità e dinamismo. I giovani devono giocare, a 19 anni sei giovane di età ma non per essere un calciatore. Si è giovani anche a trent'anni, ha segnato Rea per esempio. Siamo molto contenti per il gol di Barberis che è entrato nel secondo tempo. Barberis è un prodotto del nostro vivaio. Questa è una mentalità che deve esistere non solo a Varese ma in tutte le squadre italiane".