Paulo Dybala e Adidas, storia di un matrimonio annunciato. Che si ricollega ad un'altra storia, quella di un divorzio annullato: tra Paulo Dybala e la Juventus. L'annuncio via Instagram che ha visto la Joya legarsi anche palesemente con l'azienda tedesca, è solo un punto esclamativo che va a chiudere una vicenda complicata ma con questa conclusione ormai nell'aria da tempo. E che ha avuto un ruolo determinante nel riavvicinare il clan Dybala con la Juve, dopo la bufera di dicembre a Verona la prima partita con gli scarpini griffati e il ritorno al gol. Da lì in poi tutta una serie di indizi, non solo social, fino al matrimonio celebrato oggi, passando per un rinnovato status da incedibile o quasi acquisito in queste settimane. Ma è bene riavvolgere il nastro.

 

SPONSOR STORY – Il 13 aprile 2017 Dybala rinnova con la Juve fino al 30 giugno 2022 a circa 7 milioni l'anno. Ultimo passo concreto della Joya con lo storico agente Pierpaolo Triulzi, già da qualche tempo invece scendeva in campo con scarpini total black a marchio coperto. Poco tempo dopo il rinnovo ecco che attorno a Dybala, diventato numero 10 della Juve, si scatena una guerra di interessi: lui si affida totalmente al fratello Mariano, scoppiano dei contenziosi per la gestione dei suoi diritti di immagine giù ceduti per dieci anni sotto la gestione di Triulzi ad un'azienda terza con tutto ciò che questo poteva comportare. Il rischio di un contenzioso ha aleggiato a lungo, mentre lo stesso Dybala si allontanava sempre più dalla Juve che pure non aveva particolarmente gradito il repentino cambio di manager con quel viaggio a Parigi di Mariano che ha rischiato seriamente di far saltare il banco. Alla fine, anche in questa occasione, la gestione della società bianconera è stata impeccabile: proprio la Juve si proposta per mediare una situazione tanto delicata, aiutando Dybala a ritrovare un equilibrio per tornare ai suoi livelli in campo e avvicinandolo sensibilmente all'Adidas. Prima gli scarpini indossati senza veli dalla partita con il Verona in poi, successivamente tutta una serie di indizi via Instagram con tanti momenti di vita reale trascorsi con abbigliamento Adidas. Ed ora l'annuncio, palese, a due passi dal Mondiale. Nel frattempo Dybala dopo essere stato davvero lontano dalla Juve, almeno potenzialmente (dalla corte serrata del Psg a quel pranzo galeotto con Simeone) è nuovamente al centro del progetto tecnico bianconero: tanto da essere considerato, almeno oggi, l'unico incedibile al fianco di Pjanic. Quando uno sponsor allunga una vita insieme...

@NicolaBalice