206
Si può chiamare effetto Pogba. Mentre la Juve per ora non stravolge i propri piani di mercato aspettando di capire come gestire infortunio e recupero del francese, c'è molto che si muove attorno al centrocampo bianconero. Reparto comunque in via di cambiamento, c'è Arthur in uscita e c'è Adrien Rabiot che aspetta un'offerta nonostante Max Allegri voglia trattenerlo, c'è Leandro Paredes in attesa che ci possa essere spazio per lui nella speranza che i tempi possano coincidere. Ma appena si è diffusa la notizia dell'infortunio di Pogba, se la Juve non si mossa verso il mercato almeno per ora, è stato il mercato a bussare alla porta della Juve. Perché l'elenco di giocatori proposti attraverso i propri intermediari è aumentato giorno dopo giorno, con i dirigenti bianconeri che restano in fase d'ascolto restando possibilista nel caso in cui dovesse presentarsi l'opportunità da cogliere al volo.
QUANTI NOMI – C'è Paredes e questo è un capitolo aperto da tempo. Tra i vecchi pallini, è tornato a proporsi anche Saul dell'Atletico Madrid, rientrato dal fallimentare prestito al Chelsea e in rotta con club e Diego Simeone. Sempre dalla Spagna arriva l'ipotesi di un cavallo di ritorno come Miralem Pjanic, già in ballo e poi bocciato lo scorso agosto, ma di nuovo proposto da Fali Ramadani nonostante il disgelo con il club blaugrana. Con cui è in rotta Frenkie de Jong, situazione che la Juve segue con estrema attenzione nonostante i costi potrebbero renderlo pedina da Premier o Psg. Da Roma arriva la candidatura di Jordan Veretout, non per la prima volta accostato al club bianconero, nonostante il francese sia ormai nel mirino del Marsiglia. Intermediari hanno di nuovo aperto i dialoghi anche per il profilo di Fabian Ruiz, su cui pende un punto interrogativo grande così a un anno dalla scadenza di contratto. E pure il profilo di Gundogan inizia a rimbalzare dalla Manchester sponda City. Nomi tra i nomi, che aumentano ogni ora. Perché mentre la Juve aspetta Pogba prima di cambiare l'agenda di mercato, è il mercato che da quando si è fatto male Pogba è tornato a bussare alla porta della Juve.