19
Con la prodezza all'Inter, è tornato in doppia cifra a 6 anni di distanza dall'exploit con la maglia del Milan nella stagione 2012/2013, quando stabilì il suo primato personale di 16 gol in Serie A. Alla sua terza annata e mezza alla Roma, Stephan El Shaarawy ha saputo raggiungere il suo picco più alto con i colori giallorossi e per le ultime 5 partite di campionato può essere lui l'uomo in più per agganciare quel quarto posto Champions vitale per delineare le future strategie del club.

LA TRATTATIVA - E nella programmazione della Roma di domani non può mancare un discorso specifico sul ruolo che avrà il Faraone, il cui attuale contratto scade a giugno 2020. La trattativa per prolungarlo e adeguarlo prosegue da diverse settimane: permane una piccola distanza tra le parti sulle cifre, ma la volontà comune è di proseguire a braccetto. L'entourage di El Shaarawy ha chiesto un ingaggio da 2,5 milioni di euro più bonus, mentre l'offerta della Roma arriva a 2 più bonus. Dettagli considerati superabili, per fare del numero 92 un punto fermo della Roma che verrà. Prima però il Faraone vuole essere l'uomo della Champions.