Atalanta-Empoli 0-0
 
Dragowski 8,5: ci pensa l’Atalanta a mandare la sfera oltre la porta ma fa l’impossibile sul cannone di Ilicic al 28’ p.t. Altra impresa al 5’ s.t. su rasoterra di Zapata. Al 10’ s.t. dice no anche ad Hateboer sia di tacchetto che di guantone, salvando letteralmente il tabellino. Uomo partita.
 
Nikolaou 6: pressa Zapata che è una meraviglia, impedendogli i movimenti. Nella ripresa deve fare i conti con Castagne. Negli ultimi minuti non ce la fa più.
 
(Dal 34’ s.t. Rasmussen: sv)
 
Dell’Orco 5,5: cerca di frenare la smania di Ilicic di andare in porta, ma lo sloveno lo batte sul tempo. Al 19’ p.t. gli fa un brutto fallo al ginocchio malandato e rischia qualcosa. L’arbitro non lo perdona più sul fallo su Gomez alla mezzora e si becca il giallo. Tirato matto da Ilicic, non riesce mai a bloccarlo.

Veseli 6: dà man forte a Nikolaou nel frenare la pantera nerazzurra e nella ripresa si dedica al Papu, che spesso però lo supera. Atterra il Papu a due passi dall’area piccola facendosi ammonire e rendendo le cose difficili per la sua squadra
 
Di Lorenzo 5,5: guadagna tutte le rimesse laterali possibili e immaginabili e fa il suo. Perde palla a inizio secondo tempo e rischia il gol beffa del Papu, anche Freuler si fa beffe di lui. Si risveglia al 38’ s.t. quando sfiora e sbaglia una palla gol.
 
Traorè 6,5: riesce a destreggiarsi abilmente tra i nerazzurri e a ripartire. Pericoloso in area piccola al 22’, Mancini gli nega la gloria del gol e nella ripresa Gosens lo brucia sempre sul tempo.
 
Bennacer 6,5: per fermare il capitano nerazzurro ricorre al fallo, ma così facendo gli regala una punizione da ottima posizione. A lui il compito di battere i corner, non proprio precisi. Dà filo da torcere al capitano nerazzurro, sottraendogli spesso i palloni. Trova il giallo per fallo su Gosens e rischia di regalare l’occasione da gol alla Dea con la punizione che ne scaturisce.
 
Krunic 5,5: con de Roon non è facile padroneggiare la metà campo, l’olandese volante gli scombina tutti i piani.
 
Antonelli 6: viaggia sulla fascia sinistra, ma per sbaglio devia un pallone che si dirigeva verso la porta nemica. Sfortunato, si infortuna dopo soli 13’ ed è costretto a lasciare il campo in lacrime.
 
(Dal 14’ p.t. Pasqual 6: capisce che il suo bersaglio n° 1 deve essere Ilicic e gli sta alle calcagna come può)
 
Farias 6,5: Palomino lo perde di vista e suo è il primo tiro della gara al 4’ p.t., deviato solo da Gollini. Si intravede sempre nelle ripartenze in area piccola, ma a 5’ dalla fine del primo tempo deve già lasciare il posto a Oberlin. Sembrava la sua serata, ma la Dea bendata ha deciso per lui.
 
(Dal 41’ p.t. Oberlin 5,5: fatica a entrare in partita e quando viaggia in area piccola Palomino riesce ad arrivare sempre prima di lui e con Castagne non riesce a giocare).
 
Caputo 5,5: su di lui Mancini e Masiello, che gli anticipano tutti i palloni, non si vede praticamente mai (colpa anche dei compagni che non lo servono), ma doveva essere il più temuto….


All. Andreazzoli 6: la gara non parte benissimo per la sua squadra, che in 40’ perde due giocatori importanti tra Antonelli e Farias, ma la sua squadra riesce a stare sullo 0-0 nonostante la spinta nerazzurra nella ripresa.