Commenta per primo
L'attaccante dell'Empoli Andrea Pinamonti ha parlato al canale ufficiale del club toscano. 

Quante belle cose ti porti dietro dopo questa bella giornata?
"Tante belle cose. Sono riuscito a sbloccarmi, personalmente penso sia la cosa che ha fatto la differenza. Dopo è arrivata la vittoria, che è la cosa fondamentale, ma per me, da attaccante, riuscire a ritrovare il gol è fondamentale".

Oggi siete stati bravi a vincerla sapendo anche soffrire.
"L'obiettivo principale era vincere. Quando vieni da una vittoria c'è sempre il pericolo di rilassarsi un po', invece siamo stati bravissimi a ritrovare il ritmo gusto, nonostante avessimo giocato tre giorni fa. C'era un po' di stanchezza nelle gambe, ma abbiamo fatto una partita perfetta. L'abbiamo preparata nel migliore dei modi, anche se in poco tempo, e i risultati si sono visti".
I giovani qui giocano e vanno fatti crescere, perché le qualità emergono.
"Penso che valga per tutti. Avendo giocato in tutte le Nazionali giovanili ho avuto l'occasione di vedere tanti ragazzi con grande potenziale, che non sempre riuscivano ad esprimersi al meglio nei club. A inizio anno ho scelto questo club per la fiducia della società: non ci sono pressioni per i ragazzi più giovani, e vedendo cosa succede in campo bisogna dare ragione alla società".

Anche con la Roma l'Empoli se la giocherà, come ha sempre fatto...
"Con Lazio e Juve abbiamo fatto grandissime partite. Adesso dobbiamo recuperare, poi prepareremo al meglio la gara con la Roma: non abbiamo paura, conosciamo le nostre potenzialità, quindi andremo a Roma cercando di fare punti".