Commenta per primo
Il tecnico dell'Empoli Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa il giorno che precede la sfida contro la Roma: "Proveremo a fare la nostra gara: se sul campo dimostrano, come sulla carta, di essere più forti, vinceranno. Ma noi non dobbiamo partire battuti prima del fischio d'inizio. Vogliamo render loro la vita difficile. Sappiamo che non sarà facile, ma cercheremo di mantenere la gara in equilibrio, facendo il possibile con le nostre forze. Non voglio perder la gara due volte: prima durante la settimana perché ci si sente inferiore e poi sul campo".

Sull'avversario: "È una squadra che ha momenti travolgenti, ma anche quando non sembra avere in mano la gara ha ripartenze che possono far male. Faremo la nostra gara, provando a sfruttare le nostre caratteristiche e cercando ogni tanto anche a farci rincorrere. Domani, ma del resto come sempre, dovremmo mantenere le nostre caratteristiche e sfruttare le nostre qualità: non siamo una squadra che se si chiude fa risultato, ma solo attraverso i nostri valori potremmo fare punti. Ripartiamo dalla buona prestazione di Udine che ci ha lasciato molto amaro in bocca per per come è maturata la sconfitta. Domani ripartiamo, consapevoli di affrontare una squadra che ha voglia di affermarsi".
Sul maggiore pericolo della Roma: "Fare un nome soltanto toglierebbe solo merito agli altri, perché ci sono tanti giocatori importanti. Inutile parlare di singoli, anche perché credo che la Roma sia una squadra molto attrezzata, sia per l'Italia ma anche per l'Europa".

Sulla formazione: "Domani ci sarà l'ultimo allenamento e decideremo. Ho un solo dubbio, valuteremo tenendo conto di più fattori. I nuovi? Stanno lavorando e col tempo cerchiamo di inserirli al meglio".