43
Emre Can non è contento e non c'entra soltanto il mercato, che lo vedrà nuovamente protagonista a gennaio con un probabile addio alla Juventus. Il centrocampista tedesco ha rilasciato un'intervista a Kicker, nella quale ha manifestato il suo disagio nel confrontarsi con compagni di squadra molto più giovani. “E' un peccato vedere oggi come tanti ragazzi gestiscano il proprio talento, non riesco a capirlo. Hanno la possibilità di vivere una carriera al fianco di grandi professionisti, ma hanno spesso atteggiamenti fuori luogo; nella loro testa, non si rendono conto di sbagliare?”.

Poi l'affondo contro i giovani bianconeri: “Alla Juve parlo con questi calciatori, cerco di fargli capire l'importanza di certi comportamenti, ma alcuni non lo comprendono. La colpa è in parte degli alti ingaggi che guadagnano. Percepire certe cifre alla loro età può farti montare la testa. A chi dovresti dimostrare qualcosa? Perchè dovresti fare sacrifici sul campo di allenamento?”.

Sulla sua situazione: "Ho giocato una sola partita dall'inizio, quindi non sono contento. Ma resterò forte e continuerò a lavorare su me stesso. Nel calcio possono sempre succedere molte cose".