16
"Se ho intenzione di rimanere all'Inter? Io amo l’Inter". Sebastiano Esposito non usa giri di parole e giura amore ai colori nerazzurri, rispondendo ad alcune domande dei tifosi sul proprio profilo Instagram. “D'Ambrosio è un esempio - prosegue l’attaccante - mi è sempre accanto e mi dà consigli. Con Bastoni scherzo sempre. Lukaku? E’ come Babbo Natale. Mi ha fatto un gran regalo (si riferisce al primo gol siglato a San Siro, con rigore 'lasciato' dal belga), no?". Il gruppo se lo coccola, lui sogna in grande, con un obiettivo già fissato: “Quale trofeo sogno di vincere? Sicuramente la Champions e non mi lamenterei di un Mondiale”.

PATTO PER IL RINNOVO - L’Inter stessa non ha dubbi su quello che sarà il percorso del talento classe 2002, centrale nei piani della dirigenza. A gennaio Parma e Spal hanno fatto tentativi concreti per prelevarlo, anche in Inghilterra un club lo ha chiesto in prestito. Niente da fare, nessuno spiraglio. Esposito è restato per giocare, per crescere al fianco dei campioni che lo stanno svezzando. In attesa del 2 luglio, quando compirà 18 anni e potrà firmare il primo contratto da professionista. Con Marotta un’intesa di massima è già stata raggiunta: tutto pronto per un quinquennale, con scadenza giugno 2025 e ingaggio ritoccato verso l’alto. Blindato, un futuro tutto da scrivere, ma con indosso la maglia dell'Inter. Per inseguire la Champions insieme.